Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:15 METEO:PORTOFERRAIO18°21°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 13 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Europei Atletica, Italia oro nella 4x100 maschile: la gara

Attualità martedì 02 febbraio 2021 ore 08:00

Lotteria scontrini, "altra tassa per le attività"

Partita la lotteria degli scontrini è ancora bassa la percentuale delle attività che all'Elba hanno aderito adeguando il registratore di cassa



PORTOFERRAIO — Dopo indecisioni e dopo tre rinvii, ieri è iniziata la Lotteria degli scontrini, una delle misure, insieme al cashback, lanciate dal governo per incentivare gli acquisti con sistemi tracciabili, come carte di credito e bancomat, per contrastare l'evasione fiscale.

Però, al momento, secondo i dati della Confcommercio, solo metà degli esercenti hanno adeguato il registratore di cassa in modo da poter trasmettere il codice Lotteria dei clienti all'Agenzia delle entrate: in Italia 700mila su 1 milione e 400mila. 

E in Toscana la percentuale è ancora più bassa: 7 esercenti su 10 non hanno ancora aderito. D'altra parte, i commercianti hanno tempo fino al primo di Aprile per adeguare i loro registratori o acquistarne di nuovi e inoltre solo dal primo Marzo è previsto che i clienti possano segnalare al Fisco i commercianti che si rifiutano di acquisire il loro codice Lotteria. Inevitabile, insomma, che questa sospirata partenza sia avvenuto a un ritmo molto rallentato.

Per quanto riguarda l'isola d'Elba la situazione non è migliore di altre zone della Toscana.

Secondo il presidente di Confesercenti Elba Franco De Simone "si tratta di un'altra tassa che va a colpire le attività commerciali". Per il vicepresidente di Confesercenti Elba, Marcello Bargellini, che è anche titolate del Centro Ufficio Elba "solo il 20 per cento dei nostri clienti si sono adeguati. Certo non sono previste sanzioni sulla data di inizio adeguamento ma c'è poi la scadenza del 1 Aprile che riguarda gli aggiornamenti dei registratori di cassa per poter inviare i corrispettivi che invece è obbligatoria. Noi stiamo lavorando per fare entrambi gli adeguamenti insieme e cerchiamo anche di tenere i costi ai minimi data la situazione che stanno vivendo le attività commerciali. Poi c'è il fatto che diverse attività sono ancora chiuse e poi c'è anche il fatto che la maggior parte dell'utenza non ha ancora il codice utente per quanto riguarda la lotteria e molti non sanno ancora come funziona. Sicuramente si tratta di un problema che non era il caso di mettere in campo adesso ma sarebbe stato necessario avere più tempo a disposizione per adeguarsi soprattutto per il discorso relativo ai corrispettivi".

Da un'altra ditta elbana che opera nel settore, la Tpc System ci spiegano che "sono due gli adeguamenti previsti quello per l'invio dei corrispettivi e qui noi abbiamo già raggiunto il 75% dei nostri clienti, il restante è perché magari le attività sono ancora chiuse e le persone che li gestiscono magari sono fuori isola".

Per quanto riguarda invece l'aggiornamenti dei registratori di cassa per la lotteria degli scontrini dalla Tpc System fanno sapere che "l'adeguamento per la  lotteria degli scontrini implica di dover acquistare uno scanner per trasmettere i codici ed è comunque un costo. Per il momento solo circa il 10% dei nostri clienti ha già effettuato l'adeguamento, altri si sono già prenotati e molti stanno aspettando di vedere come andrà perché comunque molti ritengono che sia una spesa eccessiva".

Ma come funziona la Lotteria degli scontrini? Prima di tutto possono partecipare solo le persone maggiorenni e residenti in Italia. L'unica cosa da fare è procurarsi il codice personale della Lotteria seguendo una procedura molto semplice sul portale https://www.lotteriadegliscontrini.gov.it, in pratica basta il codice fiscale. Poi, quando si fa un acquisto, si mostra il codice a barre al negoziante che, tramite il registratore di cassa opportunamente adeguato, lo invia all'Agenzia delle entrate insieme al relativo scontrino.

Il regolamento prevede anche che gli esercenti informino i clienti della possibilità di partecipare alla Lotteria tramite un simbolo o un logo affisso in vetrina. E' chiaro che, avendo tempo fino al primo Aprile per adeguarsi, non ne vedremo molti in giro almeno in questa prima fase.

Per quali acquisti è valida la Lotteria? Sono validi tutti gli acquisti di importo superiore a 1 euro effettuati con strumenti di pagamento elettronici ad esclusione:

- di quelli effettuati on line,

- in contanti,

- misti (una parte in contanti e una parte con una carta di credito o bancomat),

- effettuati tramite i ticket restaurant,

- effettuati lasciando il codice fiscale per eventuali detrazioni, come ad esempio i farmaci oppure altri beni detraibili.

I premi

Il regolamento prevede premi sia per i clienti che per i commercianti.

La prima estrazione mensile è fissata per l’11 Marzo e prevede 10 premi da 100.000 euro per altrettanti acquirenti e 10 premi da 20.000 euro per altrettanti esercenti.

Ci sono poi i premi settimanali, 15da 25mila euro per chi acquista e 15 da 5mila euro per chi vende.

All'inizio del 2022 si terrà invece la prima estrazione annuale che premierà uno degli acquisti effettuati dal primo Febbraio al 31 dicembre 2021 assegnando 5 milioni di euro a un acquirente e 1 milione di euro a un esercente.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Maltempo previsto per la giornata di domani con l'emittente di un bollettino di vigilanza meteo con codice giallo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Cultura e Spettacolo

Attualità