QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 12° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 05 dicembre 2019

Sport lunedì 21 novembre 2016 ore 16:00

L'Elba Winter Cup fa 13

Gran bell’inizio per la seconda edizione dell’Elba Winter Cup, il campionato di vela d’altura organizzato dallo Yacht Club Portoferraio



PORTOFERRAIO — Per la prima regata molte facce nuove, diversi giovani, armatori e equipaggi che arrivano all’Elba apposta per gareggiare e l'Elba Winter Cup fa 13, come le barche sulla linea di partenza.

C’era voglia di vela all’Elba: dopo l’esperimento riuscito della prima edizione del Campionato Invernale, quest’anno più armatori hanno deciso di mettersi in gioco e, organizzato l’equipaggio, ora si danno battaglia nel bel mare elbano. Novità anche sotto l’aspetto sportivo: quest’anno sono presenti in gara tre barche gemelle, i J24, il monotipo a chiglia fissa più popolare nel mondo. 

Interessante anche la sfida tra loro: le imbarcazioni portano le bandiere di due circoli storici dell’Elba, Marciana Marina e Porto Azzurro, e della giovane ASD Diversamente Marinai, che tanti conoscono grazie alla collaborazione con Legambiente. 

La cronaca: sotto la direzione del giudice FIV Corrado Guelfi le procedure di partenza sono iniziata alle ore 10.30. Il vento, assente in prima mattinata, era alla partenza di 5 nodi e è andato crescendo fino a una decina. 

Grande battaglia sulla linea del via con le imbarcazioni a contendersi la posizione migliore a ridosso dell'imbarcazione-comitato: il Wa-Wa- Too, classe Swan 43. 

Dopo la boa di disimpegno le imbarcazioni erano già più distanziate tra loro ed ecco le regolazioni di precisione degli spinnaker per cogliere al meglio ogni variazione del vento tra Magazzini e il Cavo. Verso l’isola dei Topi di nuovo andature di bolina, con vento più fresco e gli equipaggi ben disposti sul lato di sopravvento per riequilibrare le imbarcazioni. 

Il ritorno verso l’arrivo, nel golfo di Portoferraio, ha messo in evidenza le diverse tattiche di regata: impossibile raggiungere l’arrivo in un solo bordo, pertanto gli skipper hanno dovuto cercare i zig-zag ideali per mantenere la velocità e non allontanarsi troppo dalla linea di arrivo. 

La classifica

Imbarcazioni Classe A: Aurica Luigi Prevedin con a bordo Hugues Belhoste, Stella Polare dell’architetto Marco Cardenti, Geronimo di Aldemaro Orlandini. 

Imbarcazioni Classe B: Lidia di Livia Ricci, Luna di Silvia Pollina e Albrina di Nanni Albera. 

J 24: Be-beef di Enrico Gambelunghe CVP, Zio Celeste CVMM, Miolo do Pan Marco Marmeggi – Diversamente Marinai.

Per quanto riguarda invece la classifica generale del campionato EWC: Be-beef, Aurica, Stella Polare. 



Tag

Omicidio Sacchi, a «Chi l'ha visto?» il video di Anastasiya che aggredisce una troupe del Tg2

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Cronaca