Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:25 METEO:PORTOFERRAIO20°23°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 22 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
iPhone 13, recensione video

Politica martedì 20 dicembre 2016 ore 15:19

La minoranza chiede lo scioglimento del Consiglio

Il gruppo PD scriverà al Prefetto per chiedere che il consiglio comunale venga sciolto e si vada a nuove elezioni: "Bilanci comunali a rischio"



PORTOFERRAIO — Secondo la minoranza consiliare del PD è arrivato il momento di staccare la spina all'amministrazione Ferrari prima che le finanze comunali vadano incontro a un tracollo.

La relazione con cui il revisore dei conti, Angelo Bachi, muove pesanti cesure alla giunta di Portoferraio è stata l'ultima goccia di un vaso che si stava riempiendo da tempo e il gruppo guidato da Cosetta Pellegrini ha deciso di chiedere al Prefetto di intervenire ai sensi dell'art. 141 del Tuel che prevede lo scioglimento del consiglio comunale "quando compiano atti contrari alla Costituzione o per gravi e persistenti violazioni di legge, nonché per gravi motivi di ordine pubblico".

Il revisore dei conti, organo terzo e di controllo, elenca una serie di anomalie amministrative nella gestione dei conti pubblici e, in chiusura, rinnova l'appello allo stop di ogni spesa discrezionale da parte della Biscotteria fino alla stesura definitiva dei bilanci, invocando anche uno fermo immediato ai rinnovi dei contratti di dipendenti e dirigenti.

"Ci sono anomalie nell'assegnazione dei lavori pubblici - elenca Pellegrini - pignoramenti subìti per ritardi colpevoli, immobili messi in vendita in maniera irregolare, per non parlare dei terreni Peep, spese effettuate nonostante il parere negativo del revisore dei conti: in municipio sono saltate tutte le regole pubbliche, così non è possibile andare avanti".

"Questo atto, indirizzato alla Procura della Corte dei Conti, avverte che i bilanci comunali sono in pericolo - continua - è un fatto gravissimo e raro, una situazione che non può più essere ignorata e alla quale vogliamo porre rimedio per il bene della città".

Accompagnata dagli altri tre consiglieri di minoranza, Antonella Giuzio, Paolo Andreoli e Alessandro Mazzei, la capogruppo annuncia: "Domani avremo un incontro con l'altra capogruppo di minoranza (Alessia Del Torto) ma mi rivolgo anche ai consiglieri di maggioranza: non seguite questa giunta, non votate questi atti altrimenti sarete responsabili anche voi di queste scelte, rischiate personalmente".

"Quello che è incredibile - commenta Andreoli - è che noi gli abbiamo consegnato un comune sano e loro ora rischiano di portarci al fallimento. Da due anni a questa parte diciamo le stesse cose che il revisore dei conti ha messo nero su bianco ma ora non possono più ignorarci come hanno fatto finora, questa lettera avrà delle conseguenze gravi su questo comune".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Contagi raddoppiati nell'ultima settimana. Il punto dell'Asl anche sui tamponi effettuati e sulle vaccinazioni contro il Coronavirus
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nausica Manzi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità