QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 17°22° 
Domani 17°18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 23 maggio 2019

Attualità mercoledì 25 ottobre 2017 ore 15:59

In crescita i visitatori dei siti culturali

La Villa Romana delle Grotte

Presentati i dati stagionali: Fortezze, Falcone, Vigilanti e Linguella +5,3% visitatori rispetto al 2016, Villa Romana presenze quasi raddoppiate



PORTOFERRAIO — Dopo le notizie degli ultimi giorni che parlano di una evidente flessione nel numero di visitatori delle Residenze Napoleoniche dell’Isola d’Elba per la stagione in corso, sono invece in controtendenza i dati relativi ai visitatori dei siti culturali del Comune di Portoferraio.

I numeri sono relativi ai siti delle Fortezze Medicee, di Forte Falcone, del Teatro dei Vigilanti “Renato Cioni” e dell’Area Museale ed Archeologica della Linguella, per il periodo che va dal 1 marzo al 22 ottobre, e parlano di un totale di visitatori pari a 37.251 unità, il 5,3% in più rispetto allo stesso periodo del 2016.

Per la cronaca il sito più visitato è quello delle Fortezze Medicee, con 15.985 accessi, seguito da Forte Falcone con 13.020 visitatori, dalla Linguella con 4.304 e dal Teatro dei Vigilanti con 3.942 .

“Si tratta di numeri particolarmente rilevanti – ha commentato il vicesindaco ed assessore alla cultura del comune di Portoferraio Roberto Marini – che esprimono tutta la potenzialità dei siti storico-museali della nostra città. Esprimo particolare soddisfazione per il lavoro della società partecipata Cosimo de’ Medici – ha aggiunto Marini – che ha ben svolto il proprio ruolo di qualificazione e promozione delle strutture a lei affidate. Non va dimenticato poi il ruolo dell'info-point della Gattaia, che soprattutto con il turismo crocieristico ha convogliato molti visitatori verso il centro storico”.

Resi noti anche i numeri dei visitatori della Villa Romana delle Grotte, che da aprile a settembre ha registrato 3.244 accessi, contro i 1963 visitatori dello scorso anno, vale a dire oltre il 65% in più. “Un altro risultato estremamente significativo per uno dei nostri patrimoni storici più importanti – ha aggiunto il vicesindaco – per il quale ringrazio tutto il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Villa Romana delle Grotte, per la collaborazione offerta e le molteplici attività di valorizzazione del sito”.

“Questi numeri mi rendono orgoglioso soprattutto come assessore alla cultura – ha detto ancora Roberto Marini – e ci proiettano verso ulteriori iniziative di valorizzazione che verranno intraprese già dal 2018”.

Il progetto del Cammino della Rada,  a questo punto, sembra essere iniziativa irrinunciabile  per congiungere i due poli storico-culturali di Portoferraio; sarebbero nel frattempo già stati avviati una serie di tavoli di concertazione con gli enti preposti (Ministero dei Beni Culturali, Regione Toscana, Soprintendenza) per arrivare ad un ticket unico con le residenze napoleoniche, e una gestione locale delle stesse.

Intorno a questo si potrebbe preparare poi , grazie ai numeri di visitatori attirati dai siti presenti nella città medicea,  un piano di rilancio del centro storico; seguendo una riflessione in atto in questi giorni si potrebbero coinvolgere le categorie nel ticket unico,  collegato ad altre agevolazioni gestite dalle attività locali. Su questo si dovrà lavorare in prospettiva 2018.

Fabio Cecchi
© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Elezioni

Cronaca

Attualità