Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:27 METEO:PORTOFERRAIO13°18°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 17 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Accesa a Olimpia la torcia olimpica: inizia il viaggio verso l’inaugurazione di Parigi 2024

Politica mercoledì 21 dicembre 2016 ore 17:00

Il ricorso di Campo può allontanare il maxi debito

Il sindaco Ferrari ottimista dopo l'incontro in Regione: "Presto un incontro con tutti gli enti coinvolti, ci sono buone possibilità"



PORTOFERRAIO — Porta una dose di ottimismo Mario Ferrari, sindaco di Portoferraio, dal suo incontro fiorentino con Ledo Gori, capo di gabinetto del presidente della Regione, Enrico Rossi.

Il tema sul tavolo erano i debiti derivanti dall'ex Unione dei Comuni e il modo di attutire l'impatto che l'eredità dell'ente avrà sulle casse dei comuni elbani: "L'incontro con Gori ha confermato che la sola speranza di poter ridiscutere i debiti che abbiamo ereditato è quella di agire tutti insieme, prima noi comuni elbani e poi lavorando con la Regione e tutti gli enti interessati".

Proprio sull'ammontare dei debiti paiono esserci novità: "Innanzitutto non è ancora sicuro quanto andremo a pagare. Per esempio, sul decreto ingiuntivo presentato dalla Cassa di Risparmio di Firenze (1,2 milioni di euro di anticipo cassa, ndr) pende ancora il ricorso presentato a suo tempo dal comune di Campo nell'Elba, non è detto che l'ammontare non possa essere rivisto".

Dopo la rinuncia di Portoferraio e l'esito negativo di quello di Marciana Marina, c'è ancora una sentenza che può rendere meno amara la pillola. Ma al di là dell'atto singolo, tutta la ripartizione di crediti e debiti può essere discussa: "Abbiamo concordato che avverrà un incontro sotto la guida del vice prefetto Daveti in cui siederanno allo stesso tavolo i Comuni, la Regione, Asa, il Consorzio di bonifica e la Provincia. E' una partita che può essere riaperta ma dobbiamo fare fronte comune".

L'obiettivo, non secondario, è anche fare chiarezza sul Piano di successione: "Tutti ne parlano ma nessuno è ancora riuscito a dire con esattezza a quanto ammontano debiti e crediti. In questo modo - conclude Ferrari - metteremo tutte le carte sul tavolo e faremo luce sulle vere cifre in ballo".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A ricostruire la vicenda è il sindacato di polizia penitenziaria Sappe che torna a chiedere più mezzi e personale in servizio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alberto Arturo Vergani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Politica