Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:25 METEO:PORTOFERRAIO14°26°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 21 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
iPhone 13, recensione video

Politica martedì 07 febbraio 2017 ore 10:29

Il Comitato cerca la mediazione fra i sindaci

Il Comitato Elba Sanità interviene sul duro scambio di accuse fra Anna Bulgaresi e Mario Ferrari esploso dopo l'ultima conferenza dei sindaci



PORTOFERRAIO — "Essere stati riconosciuti come zona distretto è importante perché consente di avere un rappresentante dei sindaci elbani (Anna Bulgaresi, ndr) e il direttore di zona presenti alle riunioni, aventi diritto di voto e parola, permette di gestire un budget proprio per l’erogazione dei servizi sanitari e sociali ad alta integrazione, dalle cure primarie, alla salute mentale, fino alla gestione delle cure intermedie in ospedale di comunità.

L’ospedale che insiste sul territorio della zona distretto assume la valenza di presidio ospedaliero ed entra come unità caratterizzata all’interno della rete ospedaliera dell’ATNO (ovvero, non è più uno stabilimento di un presidio ospedaliero unico altrove presente). 

Anche se il presidio ospedaliero di Portoferraio è inserito nell’organizzazione più complessa ospedaliera di area vasta, tuttavia c’è una stretta correlazione tra distretto insulare e ospedale che può beneficiare del distretto in cui si trova. 

E’ ovvio che il presidio di Portoferraio deve fare sinergia con gli altri sul continente e con i centri universitari creando una rete intelligente di comunicazione, informazioni, prestazioni sanitarie degli operatori, al fine di rendere più elevato il livello. 

Attualmente abbiamo ottenuto un buon livello nella gestione dell’emergenza-urgenza e in alcune specialità che sono riconosciute sia dall’utenza, sia dalle strutture ospedaliere in continente. C’è ancora molto da lavorare per migliorare altri aspetti importanti che sono periodicamente discussi in conferenza dei sindaci a cui partecipano operatori sanitari, sindacati e comitati dando il loro contributo. 

La critica ha senso quando è costruttiva. Se vogliamo avere un’identità in area vasta dobbiamo rimanere uniti per difendere il nostro peso insulare collaborando tutti insieme, cittadini, operatori sanitari, istituzioni per il raggiungimento dello stesso obiettivo: un miglior funzionamento della sanità elbana. 

Carissimi sindaci, per favore, cercate di superare insieme le difficoltà. Sminuire e sabotare il lavoro svolto dalla conferenza in questi anni alimentando le divisioni, potrebbe rivelarsi dannoso per l’Elba ed i suoi abitanti". 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La segnalazione arriva da Riccardo Nurra, ex assessore del Comune di Portoferraio, che invita gli attuali amministratori a curare il decoro urbano
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nausica Manzi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità