Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:46 METEO:PORTOFERRAIO13°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 02 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo, Amadeus: «Avremo degli applausi finti ma immagineremo che siano del pubblico a casa»

Attualità martedì 23 febbraio 2021 ore 06:30

Endometriosi, un progetto di supporto

Il focus su un problema che colpisce una donna su dieci e che, se riconosciuto in tempo, può portare alla giusta diagnosi e terapia



PORTOFERRAIO — Si è tenuto, venerdì 19 Febbraio, un interessante incontro per parlare di endometriosi, condotto da Rossella Celebrini e Gina Petricciuolo di Soroptomist. 

A fare il punto sull'incontro online ed i suoi obiettivi sono le due ostetriche elbane Silvia Manzi e Federica Cetica.

"Con una diretta facebook - spiegano le due ostetriche - abbiamo potuto fare un approfondimento su questa patologia cronica che colpisce una donna su dieci in età fertile. L'endometriosi troppo spesso viene sottovalutata e confusa con dolori mestruali più accentuati, risulta anche di non facile riconoscimento e di conseguenza, la mancata tempestività di diagnosi, porta frequentemente alla sterilità e danni multiorgano".

"Hanno partecipato all'incontro online insieme a noi Elisa, Silvia e Federica, tre giovani elbane che hanno portato i loro intimi racconti e la loro esperienza di lotta contro l'endometriosi. Raramente di fronte ad uno schermo si riesce a trasmettere le emozioni, loro ci sono riuscite, hanno trasmesso la loro forza di volontà nel voler combattere contro la malattia ma soprattutto contro la solitudine cui vanno incontro le donne prima di ricevere la diagnosi di Endometriosi quando, colpite dai loro tormenti, sono messe in disparte dalla società e additate come troppo sensibili al dolore. La prova delle emozioni trasmesse la si può comprendere anche dalla partecipazione alla diretta, numerose le persone collegate contemporaneamente ed intervenute con domande e post. Molti i messaggi, anche privati, ricevuti dopo l'incontro".

"Che cosa ci lascia questa esperienza? - si legge nella nota -Come ha detto Elisa, anche per noi è il momento di “riprogrammare gli obiettivi”, per questo, porteremo l'Endometriosi nel dialogo con le ragazze che si rivolgono al “consultorio adolescenti” affinché nessuna possa più dire di essersi sentita sola ed isolata dalla società. Proveremo con ogni forza, anche grazie al prezioso contributo che Soroptomist saprà darci, a creare una rete con i centri endometriosi presenti nel territorio regionale. Insomma facciamo nostro il titolo dell'incontro, Ripart-endo da noi, - si conclude la nota - le ostetriche elbane saranno al fianco di tutte le Elisa, Silvia e Federica perché nessuna più emarginata ma ognuna possa trovare la giusta risposta e il corretto indirizzo di cura".

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cultura