Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:00 METEO:PORTOFERRAIO13°18°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 20 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Caso Scurati, Landini: «Oscurato monologo sul 25 Aprile, questo è regime»

Politica giovedì 29 febbraio 2024 ore 06:30

"Il voto sardo e i riflessi sul voto locale"

Danilo Alessi

Danilo Alessi, ex sindaco di Rio Elba ed ex presidente dell'Unione dei Comuni, commenta i meccanismi alla base del voto politico



PORTOFERRAIO — "Il Pd in Sardegna ha pressoché il doppio dei voti dei 5 Stelle, ma ciò non gli ha impedito di concordare e convergere sulla candidatura di Alessandra Todde, che dei 5 Stelle è espressione e che è risultata la scelta giusta e vincente, anche grazie all’apporto, mi si consenta di dirlo, di Alleanza Verdi e Sinistra che sull’isola si è affermata come terza forza della coalizione".

Lo scrive in una nota Danilo Alessi, politico e amministratore di lungo corso che fa un'analisi sui meccanismi del voto.

"Al contrario Giorgia Meloni, forte del suo predominio all’interno del centrodestra e con la tipica arroganza del Marchese del Grillo, ha voluto imporre per forza la candidatura di un suo iscritto, scelta, come si è visto, sbagliata e perdente, calata dall’alto e invisa anche ad una consistente parte dello stesso elettorato sardo di destra (basti pensare che a Cagliari, comune dove era sindaco, - spiega Alessi - Truzzi ha perduto più del 20 per cento dei voti ricevuti all’atto della sua nomina)".


"La lezione che ne deriva, a parte le considerazioni sulla sconfitta del centrodestra, è che l’unità del centrosinistra, affinché possa essere competitivo e vincente, - aggiunge Alessi -si costruisce non sull’egemonia di un partito che si impone sugli altri e che agli altri detta legge, ma attraverso un’intesa e un percorso programmatico condiviso tra forze paritarie, dove la scelta del candidato sindaco o del presidente ricade sulla persona ritenuta da tutti più giusta e in grado di riscuotere il massimo consenso, e non sull’appartenenza .

"Solo così si può recuperare la credibilità politica perduta o, almeno, tentare di ridare dignità e interesse alla politica, riportando la gente al voto ed evitando deleterie divisioni, per le quali, poi, non ha più alcun senso recriminare su chi ha minori o maggiori responsabilità. E magari affidarsi, come purtroppo in molto casi è già avvenuto, al solito frusto ritornello del cosiddetto “voto utile”", conclude Alessi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Provincia di Livorno fa sapere che si sono concluse le operazioni di collaudo del tratto di strada che collega Rio Elba con Rio Marina
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Sport

Attualità

DISSALATORE