Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:PORTOFERRAIO19°21°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 30 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Thiago Motta e il viaggio on the road in motocicletta, da Bologna a Cascais in Portogallo: il video girato dalla moglie

Politica sabato 13 aprile 2024 ore 15:00

"Necessario rivedere piano di rientro dal debito"

Veduta di Portoferraio

La lista "Bene Comune" interviene sulla necessità di rendere effettivi alcuni impegni a cui il Comune di Portoferraio ha aderito sulla carta



PORTOFERRAIO — "Piena condivisione, da parte della Lista 'Bene Comune' e della sua candidata a Sindaco Marcella Merlini, delle proposte avanzate dalle Associazioni elbane Libera Scelta, Legambiente e Laudato Si'. Completa sintonia, soprattutto, con la cultura di fondo che le sottende: l' applicazione della nostra Costituzione, un impegno che deve vedere le Municipalità sempre più soggetti attivi".

La lista "Bene Comune" risponde ad un documento di alcune associazioni.

"I Comuni sono infatti le Istituzioni più vicine ai cittadini e ai loro problemi primari, e il crescente spostamento di risorse pubbliche dalla Sanità alle armi da parte dei Governi centrali e della UE, in un corsa folle verso la distruzione atomica, ci riguarda direttamente su di un piano materiale oltre che etico, poiché si traduce in un taglio sempre maggiore di trasferimenti finanziari ai Comuni, aumentando le loro difficoltà. - spiegano da "Bene Comune" - Per questo motivo, l' attuale adesione - sulla carta - del Comune di Portoferraio al 'Coordinamento Nazionale Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani' dovrà tradursi da formale a concreta, con buone pratiche. Come abbiamo affermato più volte, la Partecipazione continua dei Cittadini alle scelte amministrative può essere la chiave per migliorare i risultati del governo locale, un patto che va strutturato in commissioni tematiche permanenti". 

"Esiste già a Portoferraio, per fortuna, una forte realtà di volontariato sociale, ambientale e sui temi della salute, cresciuta a Portoferraio e sull' Elba in proporzione all' aumento delle povertà e dei tagli ai servizi, una cittadinanza attiva che va messa nelle condizioni di praticare meglio ciò che già fa egregiamente, a cominciare dal mettere a disposizione sedi adeguate con il recupero, anche concordato, di locali pubblici in disuso. Educazione alla pace e alla solidarietà, al rispetto per l' ambiente naturale, cooperazione invece che competizione sfrenata, solidarietà fattiva, partecipazione, sono temi altrettanto concreti di urbanistica, cultura e trasporti, meritevoli anch' essi di essere riconosciuti, nel prossimo mandato amministrativo, con l' istituzione di commissioni miste Comune/Associazioni e da uno specifico assessorato dotato di un capitolo di spesa nel Bilancio Comunale Partecipativo. Un' opportunità, quella del bilancio partecipativo, anche per rivedere il piano di rientro del Comune dal debito, che oggi viene previsto di scaricare in gran parte sulle fasce deboli della popolazione con tagli e aumenti tariffari a scuolabus, trasporti e servizi a domanda individuale", concludono dalla lista "Bene Comune".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Marcella Merlini, candidata a sindaco di Portoferraio della lista "Bene Comune" spiega le due ragioni per cui non partecipa al confronto sul bilancio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Elezioni

Elezioni

Attualità