QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 12°13° 
Domani 14°18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 21 novembre 2018

Spettacoli lunedì 10 settembre 2018 ore 09:17

Elba Festival, il resoconto finale

Il violoncennista Mario Brunello al Volterraio

Chiusa con il concerto di Mario Brunello al Volterraio la ventiduesima edizione della rassegna. Già si guarda al 2019, obiettivo tornare a Pianosa



PORTOFERRAIO — Si è conclusa con il suggestivo concerto di Mario Brunello al Volterraio la ventiduesima edizione del Festival Elba Isola Musicale d’Europa. Un’edizione densa di novità che segna un nuovo corso per la rassegna che si è conquistata un posto di rilievo nel panorama internazionale, anche grazie alla peculiarità che vede l’isola diventare un vero elemento delle performance. Dal 28 agosto all’8 settembre i concerti hanno ricevuto un crescendo esponenziale di successo di pubblico, a cui senz’altro ha contribuito in maniera significativa la minirassegna con il violoncellista Mario Brunello. Cinque concerti in cui il musicista ha proposta le diverse sfaccettature della musica, dalla classica al jazz al cantautorato italiano e internazionale, fino ai brani dei film di Charlie Chaplin, sempre in location suggestive che hanno unito alle emozioni della musica le atmosfere dei luoghi, dal Teatro dei Vigilanti alla Fortezza pisana di Marciana per terminare con la fortezza del Volterraio. Questa edizione ha visto anche il ritorno all’Elba della Camerata Fontainebleau e lo storico ritorno del festival a Marciana Marina, grazie anche al sindaco Gabriella Allori che ha accolto con entusiasmo la proposta del concerto nella chiesa di Santa Chiara ottenendo un grande successo di pubblico. Un’autentica rivelazione è stata anche la giovanissima Flavia Napolitano, violinista vincitrice dell’Elba Festival Prize, appena undicenne, ma che il premio ha già consacrato a futura grande artista. Nella programmazione di questa ventiduesima edizione i concerti al Teatro dei Vigilanti – Renato Cioni si sono alternati ad esterni suggestivi e attesi dal pubblico come la serata all’Hotel Hermitage accompagnata dal tramonto sulla splendida Baia della Biodola o il concerto alla Villa Romana delle Grotte sullo sfondo di Portoferraio e del suo golfo.

Per la ventitreesima edizione gli organizzatori del festival, sempre attenti a far sposare l’esperienza musicale con la contemplazione della natura e dei panorami dell’isola e dell’arcipelago, auspicano un ritorno all’Isola di Pianosa, a grande richiesta del pubblico del festival. Inoltre, diverrà definitiva l’impostazione che la manifestazione ha già iniziato a darsi da questa edizione, per garantire uno sviluppo futuro: rendere più visibile e significativo il ruolo dei contributi dei privati e delle sponsorizzazioni.

Obiettivo è articolare meglio il ruolo dei membri dell’Associazione Amici del Festival e ampliarne il numero, per cercare un’affiatata cerchia di mecenati amanti della musica e motivati a sostenere il percorso di crescita del Festival.

L’organizzazione ringrazia il Comune di Portoferraio, sostenitore fondamentale della manifestazione, la Regione Toscana, l’Associazione Albergatori e l’Hotel Hermitage. Un sentito grazie al Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano per il suo sostegno.  



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità