Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:30 METEO:PORTOFERRAIO20°25°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 29 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Meloni – De Luca, quando un insulto diventa gesto politico

Attualità venerdì 15 settembre 2023 ore 18:00

Energia più smart col nuovo cavo sottomarino

La nave che ha effettuato la posa del cavo sottomarino

Altissima tecnologia per collegare l’Elba al continente. 300mila euro di investimento che si aggiungono ai 12 milioni di per i nuovi contatori



PORTOFERRAIO — L’Elba resta una meravigliosa isola dell’arcipelago toscano, una delle perle d’Italia, ma dal punto di vista elettrico da qualche giorno è come se fosse parte del continente: con l’entrata in esercizio del nuovo collegamento elettrico in cavo sottomarino in alta tensione a 132 kV tra l’Isola d’Elba e Piombino, realizzato da Terna, infatti, la connessione tra il sistema elettrico nazionale e la rete dell’isola è raddoppiata, come si legge in una nota di E-Distribuzione del Gruppo Enel.

Un risultato importante e strategico per il sistema elettrico nazionale, perché adesso l’isola è ufficialmente collegata in anello al continente, il che significa che, oltre ad un’elevata qualità del servizio assicurata da un’altissima tecnologia e da una rete resiliente, qualsiasi problema possa verificarsi su una direttrice elettrica sottomarina non creerà alcun disagio per l’alimentazione elettrica dell’Elba, garantita dall’altro cavo sottomarino in alta tensione, nonché dalle due dorsali elettriche sottomarine di media tensione da 30mila volt di E-Distribuzione (la società del Gruppo Enel che gestisce la rete elettrica di media e bassa tensione), che agiscono da riserva rispetto alle linee di alta tensione e che, partendo da Salivoli (Piombino), approdano sull’isola a Capo Castello, nei pressi di Cavo, all’interno del territorio comunale di Rio.

Nel caso specifico, durante le operazioni di Terna per la realizzazione del nuovo collegamento di circa 37 chilometri di cui 34 sottomarini e 3 completamente interrati, E-Distribuzione ha realizzato una serie di interventi fondamentali a supporto dell’opera ed anche nell’ottica dell’ammodernamento del sistema elettrico: in particolare, i tecnici dell’azienda elettrica hanno installato innovativi interruttori di alta tensione asserviti da moderne tecnologie digitali connesse con fibra ottica, per monitoraggio e gestione elettrica ottimizzata, presso le cabine primarie di Colmata a Piombino e di Portoferraio. La tecnologia adottata è elevatissima, perché i 34 chilometri di cavo sottomarino necessitano di equilibri elettrici particolari, in virtù della forte componente capacitiva del cavo sottomarino, soddisfatti dalle apparecchiature automatizzate e digitalizzate di E-Distribuzione, dotate anche di un sistema di controllo denominato sincronizzatore e telepilotaggio, che consente di monitorare e gestire, costantemente h24, il funzionamento degli impianti.

“In un certo senso – osservano i tecnici di E-Distribuzione per spiegare la natura del loro intervento – potremmo dire che Terna ha creato il ‘corpo’ con un’operazione di grande livello tecnico ed E-Distribuzione ha conferito a questo corpo anima e linfa elettrica vitale con attività ad alta innovazione tecnologica”.

Recentemente inoltre E-Distribuzione aveva provveduto anche a rinnovare le proprie linee sottomarine di media tensione nella parte di protezione dei cavi attraverso la sostituzione delle cosiddette conchiglie marine in ghisa. I tecnici dell’azienda elettrica, in collaborazione con una ditta specializzata in attività operativa subacquea, avevano operato a bordo di uno scafo attrezzato rimuovendo le protezioni esistenti per installare quelle nuove, di ultima generazione e dotate di materiali particolarmente resistenti. Lo schema di sicurezza dei cavi, infatti, oltre all’insabbiamento, prevede la presenza di conchiglie in ghisa particolarmente adatte alla morfologia del fondale marino elbano.

Sull’isola d’Elba, inoltre, è in corso l’installazione degli Open Meter, i contatori di nuova generazione innovativi e ad alta tecnologia nelle case dei cittadini e negli esercizi commerciali ed aziende che potranno avere informazioni sempre più puntuali per il monitoraggio dei consumi nonché abilitazione per i servizi innovativi di domotica, la cosiddetta smart home. Infine, sempre sul territorio elbano, a partire da questo autunno E-Distribuzione investirà i fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) sui comuni di Portoferraio, Campo nell’Elba, Capoliveri, Marciana e Marciana Marina per il potenziamento della cabina primaria presente sull’isola, la realizzazione di nuove cabine secondarie e di linee elettriche interrate che saranno collegate sia in anello sia trasversalmente tra loro, cosicché in caso di disservizio su una dorsale elettrica sarà possibile rialimentare immediatamente le utenze dalle altre direttrici elettriche congiunte e telecontrollate. 

Le attività ottimizzeranno anche i processi di automazione della rete elettrica e porranno un’attenzione particolare al decoro urbano e alla sostenibilità ambientale, interessando anche l’interramento di alcuni tratti di linee aree esistenti o il loro rifacimento con nuovi sostegni e cavi di ultima generazione.

Complessivamente, sull’isola d’Elba con i progetti Open Meter e PNRR arriveranno fondi destinati al sistema elettrico pari a 12 milioni di euro, a cui si aggiungono i circa 300mila euro per i lavori a supporto del nuovo cavo sottomarino. Questi investimenti contribuiscono a rendere la rete più resiliente e smart, garantendo qualità e continuità del servizio elettrico a beneficio dei 32 mila abitanti dell’Elba e di tutti i turisti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un giovane è stato soccorso dai volontari della Pubblica Assistenza su un sentiero impervio e poi trasferito in elisoccorso fuori Elba
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Elezioni

Attualità

Attualità

Cronaca