Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:37 METEO:PORTOFERRAIO19°21°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 19 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Politica venerdì 09 giugno 2023 ore 11:15

Concessioni balneari, le richieste di Bertucci

Il consigliere di minoranza Adalberto Bertucci ha presentato una interrogazione per sapere come intende procedere l'amministrazione comunale



PORTOFERRAIO — Adalberto Bertucci, consigliere comunale di minoranza, ha presentato una interrogazione per sapere quali azioni intende portare avanti l'amministrazione comunale di Portoferraio in merito all’avvio delle procedure per la ricognizione del patrimonio demaniale delle concessioni balneari.

Sottolineando che il tema delle concessioni balneari marittime è alquanto dibattuto, Bertucci premette che "sull’argomento l’ultima a pronunciarsi è stata la corte di Giustizia dell’Ue che ha sentenziato che le concessioni delle spiagge italiane ''non possono essere rinnovate automaticamente, ma devono essere oggetto di una procedura di selezione imparziale e trasparente” e aggiungendo che "la sentenza, ha avuto un impatto notevole poiché il Governo Italiano con il decreto Milleproproghe ( D.L. 29 dicembre 2022 n. 198) ha prorogato al 31 dicembre 2024 le concessioni esistenti, decreto contro il quale si è espresso il Consiglio di Stato nella sentenza del 1 marzo 2023" e che "sulle spiagge italiane grava da tempo una procedura d'infrazione Ue per violazione della cosiddetta direttiva Bolkestein, sulla cui applicabilità o meno alle concessioni balneari si è molto dibattuto".

Bertucci fa poi l'elenco di tutti i passaggi previsti aggiungendo che "l’ultima sentenza la corte UE evidenzia che tale direttiva si applica a tutte le concessioni di occupazione del demanio marittimo ma che “il diritto dell’Unione non osta a che la scarsità delle risorse naturali e delle concessioni disponibili sia valutata combinando un approccio generale e astratto, a livello nazionale, e un approccio caso per caso, basato su un’analisi del territorio costiero del comune in questione. È necessario che i criteri adottati da uno Stato membro per valutare la scarsità delle risorse naturali utilizzabili si basino su parametri obiettivi, non discriminatori, trasparenti e proporzionati”, chiede al sindaco e alla giunta "quali iniziative intenda intraprendere questa Amministrazione in merito" e "se si intenda intraprendere o meno una procedura di ricognizione del patrimonio demaniale marittimo, a fronte di un clima generale di attesa ed incertezza su quale debba essere il futuro delle concessioni demaniali".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
È stato riaperto al pubblico il teatro "napoleonico" dedicato al tenore elbano Renato Cioni. Ecco gli interventi realizzati e la sua storia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cronaca

Attualità

Sport