Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:40 METEO:PORTOFERRAIO11°15°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 29 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La protesta degli NCC: strappano il contratto e insultano Salvini. «Con questo ti ci pulisci il...»

Attualità giovedì 23 luglio 2020 ore 10:49

Ecoballe, "necessario agire presto e bene"

Umberto Mazzantini
Umberto Mazzantini

Legambiente Toscana esprime soddisfazione per la decisione del Governo e auspica tempi rapidi per il recupero delle ecoballe disperse in mare



PORTOFERRAIO — "Dopo un’intricata vicenda burocratica che aveva bloccato il recupero delle ecoballe finite in mare 5 anni fa dalla motonave Ivy - che batteva bandiera fantasma delle Isole Cook – che le stava trasportando in Bulgaria, dopo anni di denunce e richieste di fare presto da parte di Legambiente e Greenpeace, dopo diverse interrogazioni parlamentari, finalmente la storia di questi rifiuti finiti sui fondali del Tirreno sembra giunta a una soluzione".

Legambiente esprime soddisfazione per la dichiarazione dello stato di emergenza nazionale per il recupero delle ecoballe.

Umberto Mazzantini, responsabile mare di Legambiente Toscana, commenta: "Meglio tardi che mai, verrebbe da dire. Ma, nonostante i ritardi e l’incredibile pasticcio burocratico che ha già danneggiato l’ambiente, lo sblocco della situazione è anche il risultato della continua pressione di Legambiente e di altre associazioni. Ora bisogna procedere presto e bene alla rimozione delle ecoballe e all’individuazione di quelle non ancora localizzate. Ringraziamo quanti si sono adoperati, a partire dall’ex Commissario Caligiore, per risolvere questa incredibile che però ci insegna alcune cose: il trasporto di materiali così pericolosi non può essere affidato a navi battenti bandiere di comodo e con armatori che si rendono irreperibili dopo gli incidenti, occorre dotarsi degli impianti necessari per limitare al massimo l’export di rifiuti all’estero, bisogna proteggere di più e meglio il mare, in particolare quello compreso nel Santuario internazionale dei mammiferi marini Pelagos e del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano". 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La presidente della Pubblica Assistenza Capoliveri spiega quanto accaduto sul porto di Piombino ad un mezzo con due pazienti oncologici a bordo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Cronaca