Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:56 METEO:PORTOFERRAIO10°14°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 03 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La madre di Navalny sulla tomba del figlio il giorno dopo funerali

Attualità giovedì 10 maggio 2018 ore 11:32

Distributore natanti, "ci pensi autorità portuale"

Dura presa di posizione dell'amministrazione comunale. Il sindaco Ferrari: "E' interruzione di servizio pubblico". Del Mastro: "Le barche vanno via"



PORTOFERRAIO — “Il perdurare della chiusura del distributore di carburanti per natanti nella darsena medicea di Portoferraio non è più ammissibile. Chiediamo con forza un intervento urgente della Autorità di Sistema Portuale”. Il Sindaco del comune di Portoferraio, Mario Ferrari, ritorna oggi con decisione su quello che è da considerarsi un vero e proprio disservizio, inaccettabile per una località turistica, oltretutto con risvolti negativi sulla sicurezza dei natanti.

“Sono trascorsi ormai tre anni dalla chiusura del distributore per i noti problemi legati alla sua concessione demaniale – fa notare il sindaco – il cui procedimento è di competenza dell’Autorità di Sistema Portuale del mar Tirreno Settentrionale. E non bastano certo le giustificazioni legate al passaggio di competenze fra la ormai ex Autorità Portuale di Piombino e la nuova Authority a spiegare un così grave ritardo. Purtroppo i nostri tentativi di composizione della questione sembrano essere andati a vuoto o comunque non in grado di avere risposte in tempi certi”.

“L’Autorità di Sistema Portuale – continua il Sindaco – deve urgentemente intervenire per garantire il servizio pubblico in questione, magari anche con modalità temporanee per la sola stagione estiva”.

“La situazione, in queste prime settimane di attività diportistica, è già insostenibile – aggiunge l’assessore al Demanio Angelo Del Mastro – la società Cosimo de’ Medici, che gestisce gli approdi della darsena medicea, ci riferisce di almeno una decina di imbarcazioni di grosse dimensioni che hanno deciso di non attraccare a Portoferraio per l’impossibilità di fare rifornimento. Fra i piccoli diportisti, inoltre, molti fanno lo stesso, mentre altri che scelgono di ormeggiare in darsena sono costretti a rifornirsi con le taniche, creando oltretutto un problema di sicurezza all’interno della zona portuale. Il danno, quindi, non è solo di immagine ma anche di economico”.

“Chiediamo quindi anche a chi ne ha la responsabilità un intervento urgente, almeno per assicurare una gestione provvisoria – conclude il sindaco Ferrari – anche perché la situazione attuale non è più sostenibile: ne va dell’intera immagine turistica dell’Isola d’Elba”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una giovane 20enne è stata soccorsa in seguito ad un incidente stradale ed è stata trasferita con l'elisoccorso all'ospedale di Siena
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Lavoro

Attualità