comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 10°14° 
Domani 11°19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 27 settembre 2020
corriere tv
Maltempo nel Varesotto, abitazione invasa da fango e detriti: salvate due persone

Attualità venerdì 15 maggio 2020 ore 18:00

Turismo, l'Elba sigla un protocollo d'intesa

rada di Portoferraio
Veduta dal Volterraio
Foto di: Massi Macii

Il documento è stato sottoscritto da sindaci, dal Parco e dalle associazioni di categoria dell'isola d'Elba per sostenere la ripartenza economica



PORTOFERRAIO — "Dopo diversi e proficui momenti di confronto si sono riuniti nel pomeriggio di ieri, giovedì 14 maggio, presso la sala consiliare del Comune di Portoferraio i sindaci dei Comuni dell’Isola d’Elba e i rappresentanti delle categorie economiche del territorio per affrontare insieme il tema dell’emergenza Covid-19 e della ripresa economica locale".

Lo fa sapere in una nota congiunta l'Osservatorio turistico di Destinazione dell'Isola d'Elba.

"Comuni e associazioni - si legge nella nota - hanno raggiunto un accordo che è stato sottoscritto attraverso il Protocollo d’intesa che prevede una più stringente ed operativa collaborazione e condivisioni di obiettivi fra tutti i soggetti coinvolti al fine di superare insieme, nel migliore dei modi, questa fase di emergenza nel rispetto del ruolo di ognuno".

Nel documento fra i principali impegni presi troviamo quelli di:

- di mantenere aperto e partecipato il Tavolo Permanente per tutto l’anno 2020, per un confronto continuativo tra i vari soggetti pubblici e privati interessati al turismo, e di attivare altre sette tavoli in settori specifici;

- di rimodulare da parte dei Comuni tariffe relative ai tributi ed alle imposte comunali (Tari, Imu, Suoli pubblici e tasse pubblicità), nonché quelle inerenti le concessioni demaniali, ecc. in considerazione dei mesi di blocco forzato delle attività, della conseguente difficoltà del momento e, in ogni caso, delle forti riduzioni di fatturato che subiranno le imprese del comparto turistico. Le amministrazioni comunali si impegnano, nei limiti delle possibilità di ogni singolo bilancio, a predisporre provvedimenti di sospensione, rateizzazioni e anche di sostituzione totale o parziale nel pagamento delle imposte e dei tributi. Queste operazioni saranno agevolate da provvedimenti del Governo Nazionale a favore degli Enti Locali finalizzati a questo scopo;

- di effettuare aggiustamenti a seguito di normativa definitiva sul distanziamento per le attività potranno essere previste dai singoli comuni per quello che riguarda suoli pubblici e demaniali.

- di concertare con l’AdSP e le Compagnie di navigazione presenti sul canale Piombino-Elba, per ridefinire slot, orari, modalità di imbarco al fine di adeguare gli standard di sicurezza sanitaria a bordo e di concertazione con società di gestione di Aeroporto, Marine e Porti turistici elbani, per attivare altrettanti protocolli di sicurezza sanitaria e controllo agli sbarchi, in analogia con quanto adottato da AdSP;

- di coinvolgere di tutti gli Stakeholders locali previsti dall’OTD al fine di valorizzare il territorio con iniziative e manifestazioni che sostengano una fruizione sostenibile del territorio, al fine di ottimizzare il distanziamento sociale ed al contempo offrire un’offerta turistica di qualità;

- di concertare con il Parco Nazionale Arcipelago Toscano (di seguito PNAT) al fine di realizzare progetti finalizzati all’allungamento della stagione e ad una consapevole fruizione del territorio per tutto l’anno, favorendo così la nascita di un vero “Modello Elba” di eccezione;

- di individuare ed indicare alla GAT e tramite essa a Toscana Promozione dei mercati di riferimento e dei target di maggior interesse, sia in chiave tattica (stagione prossima) sia strategica;

- di rivisitare il cosiddetto “Modello Elba” con definizione di nuove linee guida per il turismo del futuro, da ripensare dopo la pandemia puntando sull’identità del territorio attraverso il connubio fra natura e cultura anche grazie al riconoscimento Unesco di Riserva di Biosfera, come punto di forza per una politica di accoglienza turistica fatta di infrastrutture finanziate in coerenza con la conservazione della natura e la sicurezza sanitaria. Tutto ciò per arrivare ad una fruizione del territorio almeno per 3/4 l'anno.

Qui di seguito in allegato come pdf pubblichiamo il testo integrale del documento sottoscritto da sindaci, Parco nazionale Arcipelago toscano e associazioni di categoria dell’Isola d’Elba.



Tag
 
Orario voli Silver Air Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Sport