Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:35 METEO:PORTOFERRAIO10°15°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 26 febbraio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Funerali di Stato per Attanasio e Iacovacci: la moglie dell'ambasciatore in prima fila con le figlie

Cronaca sabato 23 aprile 2016 ore 08:05

Chiodi sulla strada del Rally

Foto di: Sara De Pinto da Facebook

Trovati, e per fortuna tolti subito, numerosi chiodi sull'asfalto della prova speciale da Cavo a Bagnaia, avrebbero potuto ferire molti spettatori



PORTOFERRAIO — Una manciata di chiodi e viti sono stati sparsi sull'asfalto nel tratto di strada tra Cavo e Bagnaia dove da lì a poco si sarebbe dovuta correre una delle prove speciali del Rally Elba  che ha preso il via ieri pomeriggio.

Solo l'intervento e l'occhio attento dei volontari che prima del passaggio delle auto controllano scrupolosamente la strada ha fatto in modo che non ci siano stati incidenti ma l'episodio solleva ugualmente preoccupazione. Come si vede dalla foto postata da una volontaria il materiale è nuovo e pare comprato a posta per l'uso sconsiderato. Le viti, nella maggior parte del tipo filettato, sarebbero potute diventare veri e propri proiettili una volta finiti sotto le ruote delle auto lanciate a tutta velocità, finendo per falciare gli spettatori presenti a bordo strada, se non addirittura causare la perdita di controllo del veicolo.

"Questi sono i ricordi delle persone che non corrono a non vogliono il rally - commenta amara Sara De Pinto - oggi sulla prova di Cavo - Bagnaia, due curve dopo la fine della prova, c'erano questi chiodi. Per fortuna dei ragazzi volenterosi e appassionati, prima che iniziasse la gara, li hanno raccolti tutti evitando i danni alla macchine e soprattutto il rischio di far male alle persone.

Così non volete il turismo - continua Sara rivolgendosi agli imbecilli che hanno ideato e compiuto il gesto - non volete lavorare, volete avere un isola senza niente. Ci sarebbe potuta essere qualsiasi persona, un amico, un patente i dei bambini".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità