Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:22 METEO:PORTOFERRAIO12°15°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 09 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Patrick Zaki di nuovo a casa: «Grazie Italia, voglio tornare presto. Aspettatemi»

Attualità venerdì 26 marzo 2021 ore 06:30

"Anche l'Elba si mobilita per la scuola"

Viene chiesto che una parte del Recovery Fund sia riservata al rilancio della scuola pubblica e per rivendicare il diritto alla scuola in presenza



PORTOFERRAIO — A sostegno dello sciopero nazionale indetto dai Cobas (Comitati di Base della Scuola) e dagli studenti contro la Didattica a Distanza, i cittadini elbani si mobilitano per portare l’attenzione sulla scuola, affinché una congrua parte del Recovery Fund sia riservata al rilancio della Scuola pubblica e per rivendicare il diritto dei nostri figli alla scuola in presenza.

"In vista delle giornate di mobilitazione nazionale per la riapertura di tutte le scuole, - si legge in una nota - la richiesta di interventi finanziari per migliorare la scuola pubblica e contro la didattica a distanza, è stato organizzato un
presidio sociale venerdì 26 Marzo ore 10 a Portoferraio - Piazza Cavour. I cittadini scendono in piazza per chiedere una scuola migliore e si uniscono a tutti quei ragazzi italiani che, venerdì 26 Marzo, sciopereranno contro la chiusura della scuola astenendosi alla Dad".

Le motivazioni dello sciopero dei Cobas sono di impiegare una parte significativa del Recovery Plan per:

1) ridurre a 20 il numero massimo di alunni per classe e a 15 in presenza di alunni diversamente abili;

2) garantire la continuità didattica e la sicurezza, assumendo con concorsi per soli titoli i docenti con tre anni scolastici di servizio e gli ATA con 24 mesi;

3) massicci interventi nell'edilizia scolastica per avere spazi idonei ad una scuola in presenza e insicurezza;

4)  il mantenimento dell'apertura in presenza almeno al 50% nelle Superiori e totale negli altri ordini di scuola, a meno di lockdown generalizzati ed estesi a tutte le attività.

I promotori della manifestazione inoltre "invitano a partecipare tutti i sindaci elbani, gli assessori all’istruzione, i presidi di tutte le scuole, gli insegnanti, i genitori e gli studenti".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Negli ultimi 7 giorni 6 persone sono guarite dal Coronavirus. Ecco i dati del bollettino settimanale diffuso dall'Asl Toscana nord ovest
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità