Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:15 METEO:PORTOFERRAIO12°18°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 28 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Sardegna, Arianna Meloni: «Hanno perso tutti, non Giorgia»

Lavoro martedì 27 giugno 2023 ore 16:56

Aggressione carcere, Cgil "è urgente intervenire"

Ingresso del carcere di Porto Azzurro

Nesi, Fp-Cgil: "Ennesima inaccettabile aggressione ai danni degli agenti: urgente l'intervento dell'Amministrazione penitenziaria".



PORTO AZZURRO — "Nelle ore scorse si è verificata l’ennesima inaccettabile aggressione messa in atto da un detenuto del carcere di Porto Azzurro ai danni degli agenti di polizia. Il detenuto ha infatti cercato di dar fuoco alla cella: durante le operazioni di soccorso sono intervenuti una decina di agenti, due dei quali sono stati aggrediti con morsi, cazzotti e calci".

Lo scrive in una nota Elisabetta Nesi della segreteria Fp-Cgil provincia di Livorno.

"I due agenti – rimasti intossicati dal fumo così come gli altri colleghi intervenuti - sono poi stati trasportati al pronto soccorso per ricevere le medicazioni. - aggiunge Nesi - Nei confronti di tutti questi lavoratori che ogni giorno svolgono il proprio dovere con passione e professionalità esprimiamo massima solidarietà e vicinanza..La situazione all’interno della struttura elbana sta diventando insostenibile. Neanche una settimana fa un agente era rimasto intossicato dal fumo dopo aver salvato due detenuti che avevano cercato di dar fuoco alla propria cella".

"Ribadiamo come episodi del genere siano da imputare soprattutto alla tipologia di detenuti inviati presso la struttura elbana: il carcere di Porto Azzurro ha infatti sempre accolto detenuti che dovevano scontare un lungo fine pena ma ultimamente ha iniziato ad accogliere persone con un fine pena più breve, quindi meno disposte a seguire percorsi trattamentali. Ricordiamo inoltre la grave carenza di organico all’interno della struttura elbana: manca un terzo del personale previsto, tutto ciò è inaccettabile".

"È quantomai urgente che l’amministrazione penitenziaria intervenga. Anche la politica è assente. Serve una svolta. Episodi del genere si verificano ogni giorno con sempre maggior frequenza all’interno delle carceri italiane. Manca una visione su come riorganizzare il sistema penitenziario. Il mondo è cambiato, non si può pensare di continuare a gestire i detenuti così come si faceva negli anni Ottanta", conclude Nesi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Giornata di allerta arancione su costa e isole e nuovi disagi nei collegamenti marittimi fra Elba e Piombino
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Politica