QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 27°30° 
Domani 25°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 25 agosto 2019

Attualità mercoledì 28 gennaio 2015 ore 12:31

Piano portuale da confermare, tutto in forse

Parla Giuseppe Parziale, amministratore di Blunavy: “Lavoriamo per farci trovare pronti alla stagione ma la sentenza mette tutto in discussione”



PORTOFERRAIO — Fra i molti (praticamente tutti, elbani compresi) che stanno alla finestra per capire cosa succederà dopo il terremoto provocato dalla sentenza del Consiglio di Stato, Blunavy è spettatore interessato.

La compagnia di navigazione (alla quale partecipa anche l'associazione albergatori elbana) si trova infatti nella curiosa situazione di essere a metà fra la volontà di espansione e il rischio di perdere alcune corse. Molti ricorderanno infatti il grande eco che ebbe poco tempo fa (ma sembra passato un anno) la proposta avanzata da Blunavy di poter effettuare alcune corse invernali a fronte di un aumento delle corse estive. 

La richiesta fu negata dall'Autorità portuale di Piombino per motivi di sicurezza legati al sovraffollamento di movimenti nel periodo estivo. Adesso, in seguito alla decisione del massimo giudice amministrativo Blunavy potrebbe vedersi decurtare uno slot che potrebbe tornare a Moby (la compagnia di Onorato dovette liberare alcuni slots per accedere a Toremar per non sforare il tetto del monopolio).

Noi siamo tranquilli – dichiara Giuseppe Parziale, amministratore delegato di Blunavy – certo seguiamo la cosa con interesse ma non siamo abituati a guardare in casa d'altri”. E però quella sentenza a colto tutti di sorpresa: “Sì – conferma Parziale – è stata inaspettata, penso abbia colto di sorpresa un po' tutti, soprattutto dopo così tanto tempo”. 

Blunavy quindi va avanti nei preparativi per la prossima stagione: “Stiamo approntando delle migliorie alla nave che al momento si trova a Messina. Guardiamo al nostro lavoro in attesa di comunicazioni da parte dell'Autorità portuale”. 

Comunicazioni che sono slittate in attesa di capire come possano essere gestite le conseguenze della sentenza. Una fra tutte il Piano Portuale che è stato approvato a ottobre ma non ancora confermato e questo lascia le compagnie in un limbo dal quale è difficile programmare la stagione estiva ormai alle porte. 

Ma se Toscana di Navigazione subentrasse alla guida di Toremar, Moby ha già fatto sapere che potrebbe rivalersi sulla Regione per chiedere un risarcimento di danni e la stessa cosa potrebbe fare anche Blunavy: “E' una delle ipotesi sul tavolo, se si arrivare a ciò valuteremo nel caso di tutelarci anche legalmente a tutela della sostenibilità del nostro servizio”. 

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Sport