Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:PORTOFERRAIO14°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 05 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La motovedetta libica fa una manovra violenta e i migranti cadono in acqua

Cronaca martedì 03 giugno 2014 ore 09:16

"Obbligo di soccorso su animali, norma che resta inapplicata"

Il gatto ferito

L'Enpa racconta il caso di una bestiola ferita e del mancato intervento delle istituzioni



ISOLA D'ELBA — "Nulla cambia, nonostante promesse e proclami pubblici di cui la stampa ha dato ampio risalto". E' il triste e rassegnato commento dell'Enpa Isola d'Elba rispetto all'ennesimo caso di inefficienza della macchina del soccorso ad animali.

Il caso è quello di un povero gatto di circa un anno lasciato moribondo sull'asfalto.

"Erano le 11 di domenica 25 Maggio" racconta l'Enpa, "Quando al semaforo del bivio con Capoliveri, un auto ha investito il piccolo felino senza poterlo evitare. Come prevede la legge, il conducente si è fermato per prestargli soccorso e, insieme a lui, Gabriele e Martina che raccontano la "via crucis" di telefonate alle istituzioni. 

Il gatto riverso a terra perdeva tantissimo sangue e un occhio era fuoriuscito per il colpo".

"La coppia che l'ha investito era tedesca perciò abbiamo chiamato noi il 113. - raccontano i due ragazzi diventati i soccorritori della bestiola - "Intanto il gatto agonizzava e non sapevamo come intervenire. Alla telefonata ha risposto il centro di smistamento di Piombino che, spiegata la situazione, ci ha messo in contatto con la Polizia stradale di Portoferraio".

Martina e Gabriele hanno quindi raccontato all'agente di polizia al telefono, quanto stava accadendo e di tutta risposta si sono sentiti dire che l'intervento della pattuglia avviene solo se si tratta di risse o incidenti stradali. 

"A questo punto una domanda è doverosa - si chiede l'Enpa - "Come fa un cittadino, con l'obbligo di soccorso a un animale ferito, a ottemperare alla norma se l'interlocutore istituzionale non è in grado di dare le indicazioni del caso? Come è possibile trovarsi di fronte a tanta 'impreparazione'?

Per fortuna l'agente ha dettato il numero di telefono della reperibilità veterinaria ai due ragazzi fornendo loro erroneamente, in realtà, quello dell'Enpa Isola d'Elba anche se il servizio di reperibilità veterinaria è operativo da diversi mesi e ne è stata fatta comunicazione alle istituzioni.

Nessuna speranza per il piccolo micio che è stato trasportato a bordo strada e lasciato lì, non potendosi più far nulla. 

E quel piccolo esemplare di gatto a bordo strada è rimasto così per giorni e giorni: nessuna autorità ha provveduto a rimuoverlo. 

"Non sappiamo in quanto tempo quel povero animale sia morto - concludono Gabriele e Martina - ma non c'è dubbio che abbia sofferto senza neppure la possibilità di porre fine a quell'agonia inutile e che un veterinario - reperibile - poteva assicurare" . 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

DUE GATTINI DA SVEZZARE ABBANDONATI DAVANTI AL RIFUGIO LidasezOlbia - 2012
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Controlli intensificati dei carabinieri sulle strade elbane nel fine settimana per garantire la sicurezza e la legalità
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Attualità

Attualità