QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 20°20° 
Domani 20°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 18 ottobre 2019

Attualità mercoledì 16 luglio 2014 ore 16:25

"Napoleon's Legacy un prodotto promozionale eccezionale"

Un'immagine del film web

Commenta così l'iniziativa Paolo Franceschetti in una sua personale recensione sul film web



ISOLA D'ELBA — E' attesa per domani, giovedì 17 luglio, l'uscita del secondo episodio del film web Napoleon's Legacy, realizzato dal gruppo di promozione turistica della gestione associata del turismo dei comuni elbani.

Una sperimentazione unica nel suo genere, che ha trovato un enorme consenso sul web riuscendo a catalizzare l'attenzione di migliaia di persone in pochi giorni. 

Un fenomeno che piace e incuriosisce tanto da indurre Paolo Franceschetti, conosciuto ai più come il titolare di un noto negozio di abbigliamento sportivo e come uno dei promotori dell'associazione Alluvione 7 novembre 2011, a scrivere una vera e propria recensione sul film. Il motivo? Il suo passato da pubblicitario in una nota azienda milanese (il suo presente da elbano che vive di turismo) l'ha portato inevitabilmente ad incuriosirsi al progetto e a restarne decisamente affascinato. Ecco le note di Franceschetti sul film-web dell'isola d'Elba   

"Il “fascino della storia” è un concetto che ha un’appeal che ha una valenza promozionale, ma è anche una delle caratteristiche peculiari dell'isola d'Elba intesa come destinazione turistica. Lo “Story appeal”, o il più moderno termine “Story Telling”, ha trovato la sua naturale applicazione nell’attuale progetto di comunicazione realizzato da Maurizio Goetz e Andrea Rossi. 

L'utilizzo della narrazione è divenuto l'ingrediente principale della comunicazione dell'isola. Raccontare il territorio e le sue caratteristiche attraverso la storia del suo più illustre ospite inserendolo in un contesto narrativo dal format molto originale.

Ecco come spiegare in modo semplice il tecnicismo lessicale del concetto dello “storytelling” che ha ispirato gli ideatori del progetto che ha partorito il film “Elba: l'eredità di Napoleone, reperibile sul sito di elbamovie, visibile con molteplici traduzioni e sottotitoli per poterlo diffondere attraverso internet e i socialmedia in tutto il mondo. 

Il film è diviso in 4 episodi e integra l'esperienza turistica al racconto, infatti i protagonisti si muovono nel territorio isolano tra gli scorci degli antichi borghi collinari e i panorami marini più classici, così da offrire allo spettatore una completa visione della bellezza dell'Elba stimolandone ulteriormente l'immaginazione attraverso elementi storici reali e immaginifici propri della fiction.

Unire una vera e propria produzione cinematografica a un media così accessibile e gratuito come è il web attuale, caratterizzato dalla potenziale infinita viralità del messaggio pubblicitario veicolato sui i social
media, è un altro elemento di innovazione per questo progetto. Avere a disposizione un testimonial come Napoleone è un bel vantaggio per la comunicazione, uno dei personaggi storici più conosciuti al mondo,
che per l'isola ha sempre rappresentato una sicura attrattiva turistica, come dimostrano le decine di migliaia di visite presso le dimore e musei napoleonici elbani. 

Ma per avere ancora più “fascino della storia” si è ricorso anche al genere fantasy per caratterizzare la mini fiction elbana, l'utilizzo del fantasy permette di amplificare maggiormente l'effetto delle cose implicite che ciascuno spettatore renderà esplicite secondo la propria esperienza soggettiva. In ultima analisi questa reazione immaginifica nello spettatore è quella stessa reazione che dovremmo stimolare anche nei nostri visitatori, rendendoli partecipi e complici di qualcosa di unico e straordinario. 

Si stanno combinando magicamente gli ingredienti per fare di questo film un vero e proprio caso da manuale nel mondo della comunicazione.
Fortunatamente la ricorrenza del bicentenario napoleonico ha reso possibile l'avvio di questo progetto con un ingrediente molto forte. 

Quale altro elemento letterario o iconografico così potente avremmo mai
potuto mettere in campo per fare comunicazione? La figura dell'imperatore dona all'isola uno speciale prestigio internazionale, un'importanza storica rilevante che rende l’Elba facilmente memorabile, cosa che per una campagna di comunicazione, per un marchio o una destinazione turistica, è cosa di non secondaria importanza. 

Napoleone è parte della storia di quest'isola e per il bicentenario è stata utilizzata la sua figura in modo congruente, potente e creativo.

Ogni giovedì uscirà un nuovo episodio sul sito di elbamovie (www.elbamovie.com), reperibile anche sulla pagina facebook visitelbaIT, non perdetevelo, condividetelo e commentatelo sulle vostre pagine per dare un effetto più diffuso possibile al “fascino della storia” dell'esilio napoleonico sull'isola. In questo caso il primo “medium” da utilizzare siamo noi elbani, con i nostri smart phone, i nostri PC e tablet. 

Buona visione del secondo episodio e buona condivisione. 

La comunicazione attraverso i social media ci rende
noi stessi partecipi del progetto, siamo potenzialmente 30.000 antenne,tipografie o redazioni puntate sul
mondo esterno. 

Possiamo condividere, promuovere e diffondere il film e generare più visualizzazioni possibili è a costo zero. 

Aggiungo i miei personali complimenti agli ideatori di questa iniziativa di grande livello creativo e concettuale.

Paolo Franceschetti"



Tag

Richard Gere a «Piazzapulita»: «Salvini vorrebbe che portassi i migranti a Hollywood? Se avessi un aereo privato, lo farei»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Attualità

Politica

Attualità