comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:11 METEO:PORTOFERRAIO14°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 02 dicembre 2020
corriere tv
Il Senato chiude l'audio a Casini mentre sta parlando e lui non la prende bene

Attualità lunedì 13 giugno 2016 ore 15:27

Specificità elbana nel piano di area vasta

​La Conferenza dei Sindaci dell’ASL Toscana nord ovest adotta la bozza delle linee di indirizzo per l’attuazione del piano di Area Vasta



MARCIANA — Le aree disagiate e l’arcipelago toscano sono state uno degli argomenti al centro della seduta della conferenza dei sindaci dell’ASL Toscana nord ovest, presieduta dal Samuele Lippi, sindaco di Cecina, che oggi ha approvato la bozza delle linee di indirizzo per la per la predisposizione del Piano di Area Vasta 2016-2020. 

La legge regionale assegna al piano di area vasta un ruolo fondamentale nella programmazione dei percorsi assistenziali in modo da garantire l’appropriatezza degli interventi, tendo conto delle particolari condizioni delle zone disagiate e montane del territorio. Ora sarà la volta delle conferenze di zona per poi passare all’approvazione definitiva e dare il via al piano di zona e a quello di area vasta. 

"Abbiamo inserito alcune richieste che riguardano il caso particolare dell'Elba - commenta la presidente della conferenza elbana Anna Bulgaresi - soprattutto per quello che riguarda il personale sanitario come una maggiore flessibilità di orario e mansioni fra reparti nei casi di mete turistiche a grande affluenza e ho consegnato le nostre richieste sulle graduatorie dedicate all'isola.

L'Elba sarà poi oggetto di una particolare attenzione nella redazione del piano sanitario per garantire standard di qualità e sicurezza. Queste sono le linee di indirizzo sulle quali lavora l'azienda per fare il piano sanitario regionale, la vera partita comincia adesso". 

"Il ruolo dei sindaci all’interno della Conferenza Aziendale – afferma Samuele Lippi - deve soprattutto quello di reclamare e presidiare l’equità di accesso ai servizi sanitari per tutte le persone presenti sul territorio di competenza, a prescindere dal loro comune di residenza, dal loro ceto sociale e dal loro reddito". 

Nel nuovo contesto istituzionale della AUSL Toscana Nord Ovest si trovano a confrontarsi 103 comuni, compresi in un territorio non molto esteso ma variegatissimo; alle zone urbane ad alta densità abitativa, fanno da contraltare aree montane meno densamente popolate, alla vasta area pianeggiante della Piana dell’Arno e di Lucca, si alternano le zone collinari che arrivano fino al confine con la maremma grossetana, per non dire della lunga fascia costiera e della specificità innegabile dell’Isola d’Elba e di Capraia. 

"Le amministrazioni Comunali – si legge nella bozza delle linee di indirizzo - rappresentano il primo contatto del cittadino rispetto ai bisogni che esprime e la sanità non fa eccezione; nonostante le competenze dirette non siano molte, il sindaco garante della salute della comunità che amministra, viene visto come la figura che deve assicurare la salute di tutti non solo dal punto di vista dell’organizzazione sanitaria".



 
Orario voli Silver Air Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

CORONAVIRUS

Attualità

Spettacoli