Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:30 METEO:PORTOFERRAIO12°17°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 14 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Gaza, l'esercito israeliano attacca con forze aeree e truppe via terra

Attualità lunedì 23 dicembre 2019 ore 13:59

"Plastic free" e sostenibilità ambientale a scuola

La presentazione del progetto Refill Elba a scuola

Nelle scuole marcianesi Natale all’insegna della sostenibilità ambientale con Marciana “Plastic free” e il progetto Refill Isola d’Elba



MARCIANA — Nell’ambito delle iniziative di sensibilizzazione relative all’ordinanza “Plastic free” del Comune di Marciana, entrata definitivamente in vigore il primo Dicembre scorso, l’amministrazione comunale fa sapere che, per diffondere i valori ambientali a partire dai più piccoli, ha donato in occasione delle festività natalizie a tutti gli alunni delle scuole marcianesi la borraccia in acciaio inox Refill Isola d’Elba.

Venerdì scorso, 20 Dicembre 2019, gli allievi delle scuole del Comune di Marciana, infatti, hanno incontrato il consigliere comunale Michele Ciangherotti, delegato alle Politiche giovanili, e i rappresentanti di Refill Isola d’Elba, Matteo Galeazzi (Founder & Project Manager) e Mirko Conforti che hanno consegnato le borracce e presentato a bambini e ragazzi tutte le informazioni sull’importanza della riduzione del consumo di plastica e sulle caratteristiche del progetto.

Con l’ordinanza “Plastic free” l’amministrazione comunale di Marciana si prefigge di diminuire la percentuale di rifiuti dannosi per l’ambiente, a favore di utensili riutilizzabili; diminuire il ricorso a materie prime non rinnovabili favorendo l’utilizzo di materie prime rinnovabili quali le “bioplastiche”; salvaguardare l’ecosistema quale fonte di inestimabile ricchezza; orientare e sensibilizzare la comunità verso scelte e comportamenti consapevoli e virtuosi in campo ambientale.

Refill Elba è un progetto sostenibile attivato per la prima volta in Italia nel 2019 con l’obiettivo di incentivare la collaborazione con imprenditori del settore turistico, gli enti pubblici e privati e i cittadini attenti alla conservazione del patrimonio ambientale dell’Elba, al fine di sviluppare strategie comuni e sostenibili per ridurre il consumo delle bottiglie e dei materiali di plastica usa e getta. L’obiettivo è quello di creare una community di Elbani, viaggiatori e imprenditori responsabili che agiscono contro il problema dell’eccessivo uso della plastica nella vita quotidiana, promuovendo uno stile di vita e un turismo responsabile, rivoluzionando il modo in cui l’acqua potabile viene distribuita e consumata dai turisti e dalla popolazione locale sull'Isola d’Elba.

Incentivando l’utilizzo di bottiglie riutilizzabili, creando un network di stazioni di acqua potabile gratuite o a pagamento e facilitandone la localizzazione all'interno della destinazione tramite una mappa interattiva, il progetto vuole dare un contributo importante per ridurre in modo significativo il consumo e la distribuzione di plastica. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Si tratta della Celleriite, nuova scoperta mondiale, che prende il nome da Luigi Celleri a cui è intitolato il museo mineralogico Mum di San Piero
Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Sport