QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 10° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 22 febbraio 2019

Cronaca lunedì 06 giugno 2016 ore 10:28

Si battono i sentieri per trovare Jacopo

Sono riprese questa mattina le ricerche di Jacopo Lloyd, 35 le persone impegnate e tre unità cinofile, ultime tracce in zona La Cava



MARCIANA MARINA — Dalle 6 di questa mattina sono riprese le ricerche per trovare Jacopo Lloyd, il 32enne marinese scomparso da casa dalle 8 di sabato mattina. Dal pomeriggio di ieri è stato attivato il protocollo persone scomparse dalla Prefettura e con i volontari che si sono aggiunti oggi sono 35 le persone che battono la zona.

Un centro di comando mobile (Unità di Crisi Locale) è stato allestito nel piazzale del campo sportivo di Marciana Marina e là l'ispettore dei vigili del fuoco Benedetto Catania coordina le forze in campo: oltre la personale locale dei vigili del fuoco sono stati arruolati i carabinieri con il compito di presidiare la zona e raccogliere le segnalazioni che dovessero arrivare (finora ne sono giunte poche e si è trattato di falsi allarmi), i volontari della Racchetta, il personale T.A.S. dei Vigili del Fuoco (specializzato nella topografia applicata al soccorso) e da questa mattina ha avuto il via libera il personale delle associazioni di volontariato e gli specialisti del Soccorso Alpino che stanno atterrando in queste ore.

"Nella postazione mobile di comando - spiega Catania - si organizzano le squadre miste che riprenderanno le ricerche interrotte nella sera di ieri: il nostro personale ha le apparecchiature Gps e i percorsi battuti vengono scaricati nel computer, in questo modo possiamo dividere il territorio in una scacchiera e coordinare le ricerche di tutti".

Le ricerche quindi riprenderanno dalla zona dell'ultimo avvistamento e da là verranno battuti i sentieri che si inoltrano nel bosco. Le tre unità cinofile di supporto svolgeranno un ruolo essenziale nelle ricerche: "Sono un risorsa importantissima - continua Catania - ma che va dosata, con l'aumentare della temperatura gli animali soffrono e dobbiamo usarli al meglio". Continueranno i passaggi aerei dell'elicottero 412 dei vigili del fuoco: "Molto utile ci è stato il drone, uno strumento professionale dotato di telecamere termiche, che alcuni ragazzi di Rio Marina hanno messo a disposizione ieri".

Secondo l'ispettore le possibilità di trovare Jacopo sono ancora alte: "E' un ragazzo giovane e in buona salute fisica, sappiamo che è un camminatore e che faceva escursioni nei sentieri sopra Marciana Marina quindi conosce la zona, siamo fiduciosi".

Le unità cinofile hanno rilevato le ultime tracce nella zona de La Cava e già questa mattina la zona è stata fra le prime a essere ricontrollata mentre alcune ricerche vengono anche effettuate via mare con l'ausilio di un gommone che controlla le zone lungo la costa. Il consiglio che il personale dà alla popolazione è il seguente: "Il modo migliore di aiutarci è stare attenti, osservare e magari cogliere qualche segnale che possa fornire un'indicazione alle ricerche".

La foto di Jacopo e la sua descrizione è poi stata inserita nel database nazionale delle persone scomparse, non è infatti esclusa l'ipotesi che possa aver lasciato l'isola e che possa trovarsi altrove, in questo caso tutte le forze dell'ordine sul suolo nazionale possono contribuire alle ricerche.

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Attualità

Attualità