Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:39 METEO:PORTOFERRAIO13°28°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 17 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Mbappé, Yamal e Scamacca: chi sono i giocatori più attesi a Euro 2024

Attualità mercoledì 27 maggio 2020 ore 12:07

Lungomare, "basta emergenze, serve un rilancio"

Parte del lungomare di Marciana Marina
Foto di: Legambiente Arcipelago toscano

Legambiente interviene per chiedere la fine dei progetti di emergenza e ipotizza un progetto complessivo di rinascita del lungomare di Marciana Marina



MARCIANA MARINA — Secondo Legambiente Arcipelago toscano "l’intervento in atto sulla parte portuale della spiaggia di Marciana Marina serve sicuramente, come ha affermato l’Amministrazione comunale, a mettere in sicurezza una parte della magnifica passeggiata a mare, ma questo, come l’impattante intervento realizzato dalla precedente amministrazione al Moletto/Piazza della Vittoria al costo di un altro sfregio paesaggistico e di un nuovo snaturamento, l’ennesimo dopo il prolungamento del porto negli anni ’80". 

"Ci chiediamo - prosegue Legambiente cosa sarebbe potuto succedere se fosse passata la proposta di ecomostro portuale che avrebbe acuito ulteriormente i fenomeni erosivi. Quel che sta succedendo è esattamente quello che Legambiente Arcipelago Toscano denuncia da anni con osservazioni agli strumenti urbanistici presentati da diversi sindaci: un incremento progressivo dei fenomeni erosivi che sarebbe arrivato al punto di non ritorno, con la creazione di "vortici" Erosivi alla radice dei moli che i successivi interventi di "difesa" spostano solo un po’ più in là, come successo con l’intervento a Piazza della Vittoria".

Legambiente sottolinea come sia già scomparsa una spiaggia nel paese e ritiene "evidente che esiste un grossissimo problema che, sta mettendo a rischio i giardinetti (dove la spiaggia si è abbassata di oltre un metro nonostante i continui ripascimenti), e la parte più esposta di un lungomare unico. E’ chiaro che questa situazione, arrivata a un punto di rottura, non si risolve con interventi tampone di emergenza – che si rendono purtroppo necessari - come quello in corso".

"Il lungomare di Marciana Marina e quel che rimane delle sue spiagge devastate da un’erosione indotta dall’uomo e da scelte urbanistiche e infrastrutturali sbagliate del passato, hanno bisogno di un radicale intervento di ripristino che restituisca loro l’originaria bellezza. - aggiunge Legambiente - E’ necessario un ripensamento condiviso per non perdere un bene comune e una risorsa di tutti."

"Nei primi anni ’90 l’allora Amministrazione comunale di Pasquale Berti, -- prosegue Legambiente - resasi conto dei fenomeni innescati dal prolungamento della diga portuale, presentò alcune ipotesi che furono prese in considerazione per essere finanziate con fondi europei, poi non se ne fece nulla in seguito a vicende politico-amministrative. Tra le ipotesi c’era anche quella di una diga soffolta per impedire l’erosione della spiaggia della Marina, non certo scogliere appiccicate alla costa. Crediamo che bisognerebbe ripartire da quelle proposte, verificarle alla luce delle nuove capacità di calcolo e conoscenze scientifiche, e avviare al più presto un grande progetto per fermare l’erosione e ripristinare la naturalità perduta della costa urbana marinese, anche con interventi di valorizzazione puntuale".

Legambiente sottolinea che si tratta di un progetto ambizioso ma spiega inoltre che "la Regione Toscana sta da anni finanziando costosi interventi per tamponare l’emergenza, è ora che, insieme al Comune di Marciana Marina metta mano a un progetto di ripristino complessivo realizzato coinvolgendo la popolazione marinese"

Perciò Legambiente fa appello al consigliere regionale di origini marinesi Gianni Anselmi e alla sindaco Gabriella Allori affinché si facciamo promotori da subito di iniziative che vadano in questo senso.

"Il magnifico lungomare di Marciana Marina - conclude Legambiente - ha bisogno più che mai di passare dall’emergenza alla rinascita". 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il sindaco Tiziano Nocentini ha deciso di attribuire le deleghe all'ex direttore del presidio ospedaliero di Portoferraio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca