QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 4° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 22 gennaio 2019

Attualità sabato 16 giugno 2018 ore 22:24

Il caro traghetti e la tassa sulle vacanze

Una nota comparativa sui prezzi dei trasporti marittimi ed alcune amare valutazioni sui costi delle vacanze del noto giornalista Romano Bartoloni



MARCIANA — Ci scrive Romano Bartoloni, giornalista romano da 60 anni all'isola d'Elba, noto per essere lo storico presidente del sindacato giornalisti della sua città . Spesso attento alle cose elbane, che commenta con la sua proverbiale verve polemica,  stavolta ci ha inviato una nota comparativa sui prezzi dei trasporti marittimi con alcune amare valutazioni sui costi delle vacanze, che sottoponiamo alla vostra attenzione. 

Tariffe alle stelle questa estate sui traghetti per l’Elba. Sono talmente rincarate che gli esattori comunali, coalizzati nel famelico GAT, hanno subito una crisi di coscienza rinviando all’anno prossimo l’aumento a ben 5 euro (record per le isole minori) della tassa di sbarco sulla testa di ogni turista, balzello ribattezzato tassa sulle vacanze perché colpisce nel colmo della stagione estiva senza fornire migliori servizi come impone la legge.

I costi di un’ora di traversata sono eloquenti. Preventivo ufficiale online per il 30 giugno (figuriamoci a luglio e ad agosto!!): 1 auto + 2 passeggeri da Piombino a Portoferraio: Toremar 103 euro, Moby 127 euro, Blu Navy 102, Corsica Ferry (nave veloce) 144 euro. Ed ecco la comparazione con prezzi meno esosi dello stesso giorno su una tratta di analoga distanza, Napoli Ischia: Caremar 89,70 euro, Medmar 98,40 euro. A differenza dell’Elba, le tariffe ischitane si dimezzano in bassa stagione.

Se poi si muove una famigliola di genitori con 2 figli ti prendono per il collo: Toremar 137 euro, Moby 165 euro, Corsica Ferry 193 euro. Le cifre sono destinate a raddoppiare o quasi se si aggiungono le spese del traghetto di ritorno.

Ma non tutti i turisti hanno la sveglia al collo e sanno farsi i conti in tasca. A prezzi stracciati, con poche decine di euro, ormai si viaggia in aereo da un capo all'altro del mondo con in più offerte vacanze low cost in posti incantevoli.

È dal 1998 che una legge dello Stato aiuta con sgravi fiscali e contributivi la marineria italiana non solo per sostenere i livelli di occupazione, ma anche per mantenere il sistema competitivo e per contenere i costi di esercizio. Nella sostanza, se paghi meno tasse per forza di legge, hai anche l’obbligo di moderare le tariffe per i passeggeri a cominciare dai residenti come già si fa: 1 auto + 1 passeggero sulla Toremar 20,6 euro, mentre 12 euro sulla Blu Navy.

Mai sfiorasse il dubbio che il richiamo turistico possa essere favorito con una politica lungimirante dei prezzi, del fisco e dell’accoglienza, e con flotte di navi amiche che collaborino contro la piaga dei salassi.

Romano Bartoloni



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità