Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:35 METEO:PORTOFERRAIO20°34°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 26 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Incendi nell'Oristanese, fiamme alte e gente in strada a Porto Alabe: centinaia di evacuati

Cronaca giovedì 29 settembre 2016 ore 10:09

Fuoco alle baracche, area messa in sicurezza

Segnalati all'autorità giudiziaria i responsabili dell'incendio che ieri mattina ha attaccato due baracche nei pressi dell'abitato di Marciana



MARCIANA — Mercoledì 28 settembre, poco prima di mezzogiorno, in loc. Aia del Comune di Marciana si è sviluppato un incendio all’interno di un’area boscata, entro i confini del Parco Nazionale Arcipelago Toscano, a seguito di abbruciamento di residui vegetali provenienti da interventi di taglio sulla vegetazione forestale. 

"L’improvviso rafforzamento del vento - si legge nella nota del CTA di Portoferraio - ha propagato le fiamme al tetto di due baracche, coperte di aghi di pino, da li’ le fiamme hanno rapidamente interessato la vegetazione circostante. E’ stato necessario l’intervento dei Vigili del fuoco e degli operai forestali dell’Unione di Comuni Montana Colline Metallifere, che hanno rapidamente domato le fiamme molto vicine all’abitato di Marciana. 

Inoltre sul posto è intervenuto il Corpo Forestale dello Stato per la direzione delle operazioni di spegnimento, i Carabinieri e i Vigili Urbani". 

Le indagini della Forestale hanno portato all’individuazione dei responsabili, che verranno segnalati all’autorità giudiziaria. L’area è stata messa in sicurezza verso le ore 17 ed è stata sorvegliata fino a tarda sera dagli operai dell’Unione di Comuni e dai volontari dell’associazione di protezione civile la Racchetta. 

"Nonostante la fine ufficiale della stagione incendi - scrive il Corpo Forestale - l’abbassamento delle temperature e un paio di giorni di pioggia, i fattori predisponenti lo sviluppo degli incendi boschivi sono sull’isola ancora presenti. 

La ridotta umidità del suolo e le elevate temperature diurne rendono infatti estremamente pericoloso accendere i fuochi. il Corpo Forestale dello Stato raccomanda quindi di farlo solo nelle prime ore del mattino, in assenza di vento e lontano da materiali combustibili".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Per evitare l'attesa due pazienti sono stati trasferiti contemporaneamente all'ospedale di Livorno con l'elisoccorso intorno alle 19,30
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca