Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:00 METEO:PORTOFERRAIO21°23°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 22 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il matrimonio Diletta Leotta, i video del white party della vigilia
Il matrimonio Diletta Leotta, i video del white party della vigilia

Attualità martedì 09 novembre 2021 ore 10:55

"Ascensore mai attivato e ora da cambiare"

A spiegare la storia dell'ascensore mai entrato in funzione ed ora inutilizzabile è la presidente Parco Minerario Brambilla Pisoni



RIO — "La Presidente della società Parco Minerario segnala pubblicamente un episodio emblematico del modo di amministrare questo Comune nel passato. - si apre così una nota pubblicata sulla pagina Facebook del gruppo di maggioranza del Comune di Rio "Impegno Prioritario" a nome della attuale presidente del Cda del Parco, Alberta Brambilla Pisoni, che racconta la storia di un ascensore installato e mai entrato in funzione nel Palazzo del Burò a Rio Marina, sede anche del Museo di minerali.

"Nel 1999 (presidenza Marchetti) - spiega la presidente del Parco Minerario, società partecipata del Comune - la società commissionò la fornitura e l’installazione di un ascensore destinato a collegare i vari piani della sua sede al fine di superare le barriere architettoniche. Sarebbe stato e sarebbe oggi uno dei pochissimi impianti a servizio degli edifici del nostro territorio.
Sennonché, i nostri eroi si sono accorti solo dopo che l’Enel a quell’epoca non forniva in zona la potenza elettrica necessaria per farlo funzionare. E, ovviamente, nessun successo ebbero le richieste di fornitura elettrica fatte a posteriori, com’era inevitabile.
Insomma, come ha acutamente osservato qualcuno, sarebbe come comprare un bus alimentato a metano senza prima assicurarsi se in un ambito territoriale ragionevolmente raggiungibile è presente una distribuzione di metano. Un vero paradosso. Purtroppo, con soldi pubblici".

"Nulla è mai stato fatto negli anni successivi, - prosegue la presidente - anche quando è sopravvenuta l’adeguata copertura energetica, e ad oggi l’ascensore – nuovo di zecca – non solo non è mai stato collaudato, ma neppure può essere ora collaudabile, in quanto la cabina, il motore, le corde e gli ingranaggi non sono più conformi agli attuali standard tecnici previsti dalla vigente normativa, come ha formalmente comunicato la casa fornitrice".

"Insomma, il tutto è da buttare; quindi, non solo c’è lo spreco passato di denaro, ma c’è ora da spenderne altro per il necessario superamento delle barriere architettoniche. Si è quindi sviluppato un dibattito sui social, arricchito dal piccato contributo di chi si è sentito – inevitabilmente ma giustamente – tirato in ballo. E che meglio non ha trovato da dire che chiamare in causa i cinque presidenti che gli sono succeduti nei sette anni a seguire, a partire dal 2006. Ma il punto è questo: i cinque in questione non hanno la presunzione di dare tutti i giorni e su qualunque cosa lezioni di buona amministrazione; visto il precedente, il pulpito da cui viene la predica fa alquanto sorridere. È come continuare a guardare la pagliuzza nell’occhio altrui senza voler vedere la trave che c’è nel proprio. Come direbbe Totò: “ma mi faccia il piacere”!", aggiunge la presidente.

"Tengo a precisare - conclude la presidente - che l’ascensore avrebbe dovuto portare dodici persone. Del tutto sovradimensionato per il luogo e la necessità d’impiego. E ora aspetto i preventivi per la rimozione e lo smaltimento".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'avaria ancora una volta riguarda il traghetto Moby Kiss. Ecco il racconto di un passeggero residente all'Elba che era a bordo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Lavoro