QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 5° 
Domani 10° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 12 dicembre 2019

Cultura martedì 29 aprile 2014 ore 12:37

L'arte nel Bicentenario, l'opera di Francesca Groppelli

Si tratta di "N-Presenza/Assenza"



MARCIANA MARINA — A partire dalla metà di maggio (e per tutto il periodo napoleonico) il comune di Marciana Marina ricorderà il bicentenario dell’arrivo di Napoleone sull’isola con l’istallazione “N – PRESENZA/ ASSENZA” un’opera d’arte frutto della creatività dell’artista cremasca (elbana d’adozione) Francesca Groppelli.


La sagoma di Napoleone, intagliata in un lastra di ferro appoggiata su un masso di granito dell’Elba, verrà posizionata sul belvedere della Crocetta, una posizione sopraelevata lungo la strada provinciale che porta alla cittadina elbana: attraverso la silhouette dell’imperatore francese si potrà vedere l’intero nucleo abitato nonché, sulla linea dell’orizzonte verso nord ovest, il profilo della Corsica, l’isola francese che diede i natali a uno dei suoi più famosi personaggi nella storia con la sua avventura passata quindi anche dalla più grande isola dell’Arcipelago Toscano.

Quale è il significato dell’opera?

Napoleone all’Elba guardava oltre e noi oggi possiamo guardare attraverso lui. Così spiega questo concetto l’artista Francesca Groppelli: “Attualizzata con mezzi contemporanei (fotografia, computer) l’immagine prescelta di Napoleone e lavorando sul concetto di presenza/assenza sfoco l’immagine fino a farla scomparire e lasciando solo la sagoma. Il corpo diventa ASSENTE e la sagoma vuota diventa catalizzatrice dello sguardo di chi la osserva. Il paesaggio elbano (nella fattispecie quello di Marciana Marina) viene “visto” dallo spettatore e la sagoma stessa – “N” – si trasforma in una lente che ne orienta la visione. Il personaggio diventa protagonista dell’opera, in eterno dialogo fra uomo, arte e natura. L’immagine di Napoleone in piedi sul masso di granito, rivolto verso il paesaggio che si estende davanti a lui, ci dà senso e stimolo alla contemplazione”.

Francesca Groppelli nasce nel 1958 a Bagnolo (Cr): attualmente vive e lavora fra Crema e Portoferraio, ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano e la sua carriera artistica annovera numerosi riconoscimenti. A prescindere dal bicentenario la figura di Napoleone fa parte del suo vissuto personale. Dai momenti di pausa nel grande cortile dell’Accademia a Brera in cui campeggia la statua dell’imperatore rappresentato da Canova come Marte Pacificatore al ritrovarlo all’Elba sua patria adottiva (nonché luogo in cui Napoleone soggiornò per un periodo della sua vita). Nel 2009 ha fondato l’Associazione ArteElba che si propone di approfondire i valori storici, culturali, artistici, naturalistici e sociali dell’isola d’Elba. Nel 2010 ha ideato il Premio Elba Arte Donna finalizzato alla promozione e valorizzazione dell’arte femminile sul territorio; da diversi anni collabora con la Lega Navale Italiana organizzando la Rassegna Nonsoloarte, interventi culturali e artistici a culturali a Portoferraio, con l’intento di preservare e recuperare un luogo, il Grigolo.

L’evento culturale “N – PRESENZA/ASSENZA” si svolge con il patrocinio del comune di Marciana Marina e con la collaborazione dell’Associazione Architetti dell’Isola d’Elba.
Sponsor dell’evento sono le aziende ITLA spa che ha realizzato la sagoma sulla lastra di ferro e il Granito dell’Elba di Gianni Beneforti che ha fornito il blocco di granito.



Tag

Mes, Conte: «L'Italia non ha nulla da temere, il nostro debito è sostenibile»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità