Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:PORTOFERRAIO17°19°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 23 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Quota 100, Draghi: «Non sarà rinnovata e puntiamo a un graduale ritorno alla normalità»

Attualità mercoledì 13 gennaio 2021 ore 15:48

Il Giglio commemora le vittime della Concordia

Durante la deposizione della corona in mare

Nel naufragio persero la vita 32 persone. Il sindaco di Isola del Giglio Ortelli: "Cerimonia intima, ma sentita. Il ricordo in noi è ancora vivo"



ISOLA DEL GIGLIO — "Sono trascorsi nove anni, ma la memoria di quella notte del 13 gennaio 2012 è ancora viva". 

Così il sindaco di Isola del Giglio, Sergio Ortelli ha ricordato il naufragio della nave da crociera Costa Concordia che andò ad impattare sugli scogli delle Scole per poi adagiarsi su un fianco dell'isola. 

Una cerimonia che quest'anno non ha visto la partecipazione di autorità o ospiti provenienti da fuori, salvo il comandante dell'Ufficio Circondariale Marittimo di Porto Santo Stefano, il Tenente di Vascello Teofilo Traina, giunto sull'Isola con l'imbarcazione utilizzata durante le cerimonie. 

La corona di fiori deposta sotto la lapide con i nomi delle vittime del naufragio

Una scelta, come si legge in una nota del Comune di Isola del Giglio, dettata dall'emergenza Coronavirus. Il Giglio infatti non ha fatto in tempo a riprendersi dal focolaio autunnale che ne è ripartito uno nuovo subito dopo le festività natalizie. 

La corona di fiori in mare per ricordare le 32 vittime del naufragio

"Abbiamo deciso di commemorare questa drammatica ricorrenza tra gigliesi - ha detto il sindaco Sergio Ortelli - E' stata comunque una cerimonia sentita e curata nei minimi dettagli, perché qui la memoria è ancora viva e l'Isola, quella notte e nei mesi successivi, ha superato se stessa, negli aiuti immediati e nel gestire una situazione unica al mondo. Guardandoci indietro comprendiamo la portata di quanto fatto, ma anche l'esperienza che da tutto ciò ne è derivato". 

Questa mattina è stata celebrata la messa da Don Lorenzo, a cui hanno partecipato una cinquantina di persone che hanno anche seguito la deposizione di una corona in memoria delle vittime.

Il pensiero sull'Isola, come spiegano dal Comune, è rivolto al 2022 quando, per il decennale del naufragio saranno organizzati vari eventi con il ritorno al Giglio dei naufraghi e delle famiglie delle vittime per un momento di incontro, di riflessione e di ricordo.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il noto calciatore, già bomber della Roma e nella Nazionale italiana, riprenderà a giocare con la squadra elbana aderente alla Conifa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Attualità