Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 22:00 METEO:PORTOFERRAIO11°15°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 18 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Toscani in TV martedì 23 marzo 2021 ore 21:29

​Chef Nardi si è giocato con classe la semifinale

Sfida di qualità a "Cuochi d’Italia" tra Lazio e Toscana, rappresentata dallo chef elbano Nardi che ha sfiorato la semifinale... sfumata sul grongo.



ISOLA D'ELBA — Il cooking show di TV8, in onda quotidianamente, è arrivato alla fase finali del gioco. A contendersi l’accesso alle semifinali sono stati il Lazio rappresentato da Rita e la Toscana con Michele Nardi. Il rinomato chef elbano è arrivato accompagnato dall’incoraggiamento degli amici isolani a suon di: “Agguanta Michele!”, che vuol dire: “Tieni duro!”.

Alla presenza dello chef Alessandro Borghese e dei colleghi Gennaro Esposito e Cristiano Tomei, storici giudici del programma, si è dato avvio alla gara che ha svelato il nome del semifinalista.

Gennaro ha presentato subito la sua cloche di Campioni del Lazio, ossia gli ingredienti della tradizione culinaria regionale del concorrente di turno, Rita: trippa del sabato che è il giorno in cui i macellai ce l’avevano tradizionalmente a disposizione, cacio, menta, coscia di capra e finferli.

La cloche dei 5 campioni di Cristiano propone: distillato a base di anice, la sambuca viterbese, pestato di olive di Gaeta, ricotta di pecora dei monti Lepini, lardo di San Nicola salato a secco e aromatizzato con erbe selvatiche e puntarelle.

Rita ha scelto la cloche di Gennaro perché adora la trippa e i due concorrenti hanno avuto 30 minuti di tempo per realizzare un piatto utilizzando alcuni degli ingredienti della cloche di riferimento. Michele non si è spaventato davanti alla trippa perché anche in Toscana si cucina spesso e per la sfida lo ha preparato con i finferli. La mini Toscana, come l’ha chiamata Michele, l’Isola d’Elba è ricca di ricette di mare ma anche di molti piatti di terra perché ha un’antica tradizione contadina. Ma aglio o cipolla per la trippa? I giudici sono per l’aglio se la trippa è bianca ma col pomodoro si consiglia sia aglio che cipolla.

Trippa alla Rita e Trip, così battezzati per l’occasione i due piatti realizzati dai concorrenti per questa prima manche del gioco, sono passati poi al vaglio dei giudici chef e hanno fatto aggiudicare ai rispettivi creatori 17 e 15 punti. Nardi ha chiuso la prima manche in lieve svantaggio perché purtroppo la sua trippa ha mancato del ‘gusto salmastroso’ come lo ha definito chef Tomei.

La seconda fase si è spostata poi sui sapori toscani con gli ingredienti Campioni della nostra regione. Tomei ha scelto: grongo, cipolle di Certaldo, pane garfagnino di patate, Vermentino dell’Elba, fagioli di Sorana. I Campioni toscani di Gennaro: la fiorentina di razza chianina, caciotta della lunigiana, lupini di Grosseto, miele di Capraia, bottarga di Orbetello. Michele, al quale spettava la scelta degli ingredienti da usare, si è buttato senza esitazione sul Grongo poco usato perché pieno di lische ma delizioso.

La Sagra del grongo di Michele e la Zuppetta di grongo all’uccelletto di Rita hanno messo in difficoltà i giudici perché entrambi estremamente gustosi ma il punteggio ha di nuovo sfavorito la Toscana e purtroppo a passare il turno e accedere alla semifinale è stato il Lazio di Rita. L’eleganza e l’audacia dei piatti di chef Michele Nardi non sono però certamente passati inosservati e lo chef elbano ha confermato una volta di più il suo talento.

Elisa Cosci
© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La vittoria del Rallye Elba, prima prova del Campionato Italiano Wrc, è andata all'equipaggio Pedersoli-Tomasi, l'elbano Volpi-Maffoni quinto
Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Sport

CORONAVIRUS

Attualità