QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 11°14° 
Domani 10°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 28 febbraio 2020

Attualità mercoledì 04 marzo 2015 ore 15:39

Fondazione Elba: convenzione aerea per l'ospedale

La Fondazione al lavoro per creare una convenzione sui biglietti aerei da Campo per chi deve andare verso i centri ospedalieri toscani



CAMPO NELL'ELBA — Proseguendo l’impegno assunto sulla Continuità Territoriale, la Commissione Trasporti e Infrastrutture della Fondazione Isola d’Elba Onlus ha avuto un incontro all’aeroporto di Marina di Campo con l’Amministratore delegato di Alatoscana ing.Boccardo, in merito allo sviluppo dello scalo

E’ previsto l’inizio della prima fase dei lavori (allungamento della pista di 90 mt.) entro il corrente anno per il loro completamento ed utilizzo nella nuova configurazione nell’anno 2016. "L’Elba - sostiene Boccardo - dovrà dotarsi di uno scalo aeroportuale idoneo alle sue rilevanti necessità turistiche estive e parallelamente al quelle pur ridotte residenziali invernali". 

La Fondazione condivide quest’ottica di sviluppo e la supporterà presso le Amministrazioni mediante la Commissione Trasporti. Sempre con tali finalità è stato organizzato un incontro tra la Titolare della Silver Air Dina Peverelli e il dott. Gianni Donigaglia, responsabile di Zona ASL 6 al fine di verificare l’eventuale possibilità di attivare sinergie, nel campo sanitario/sociale, del vettore aereo in Continuità Territoriale al servizio di trasferimenti di persone cui sono richieste visite specialistiche su Pisa e Firenze. Q

uesti centri ospedalieri – assieme a quello di Siena, che però è fuori da collegamenti aerei - sono ormai individuati come i tre pilastri eccellenti della sanità toscana; ne consegue l’interesse di incrementarne la connessione con l’isola oltre agli ordinari mezzi di trasporto nave, treno, bus e ferrovia. Raggiungere Pisa e ritornare con gli ordinari mezzi richiede almeno 5 ore, che diventano 7 per Firenze; per via aerea sono sufficienti 2 ore, stante anche la semplicità dell’imbarco a Marina di Campo. 

Questa opportunità andrebbe a tutto vantaggio dei residenti elbani che godrebbero di un’ulteriore possibilità di scelta per la trasferta sanitaria con significativi risparmi di tempo/ viaggio. La Commissione si impegnerà per agevolare i contatti fra ASL6, Vettore SilverAir e Comuni con l’obiettivo di esaminare l’utilizzo del mezzo aereo in un quadro tariffario in convenzione medicale specifica, nell’interesse del miglioramento del servizio sanitario alla comunità elbana. 

Il primo incontro generale, al quale ne faranno seguito altri, ha chiarito l’iter amministrativo da perseguire attraverso un studio di fattibilità approvato dai competenti Uffici.



Tag

Coronavirus, Severgnini: «Io invitato in Rai, non mi hanno fatto entrare perché sono di Crema»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità