Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:43 METEO:PORTOFERRAIO11°16°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 27 novembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Vaccino Pfizer per i bambini di 5-11 anni. Tutti i dati su rischi e benefici

Politica lunedì 22 novembre 2021 ore 16:45

Sanità toscana, "tempi di attesa inaccettabili"

Marco Landi, consigliere regionale della Lega

Marco Landi, consigliere regionale della Lega e portavoce dell'opposizione, ha presentato una interrogazione alla giunta della Regione



FIRENZE — "Nel corso delle ultime sei settimane delle 30 prestazioni diagnostiche soggette a monitoraggio dei tempi di attesa nessuna ha superato il 90% del rispetto dei tempi massimi regionali, 10 hanno superato l’80%, 10 il 70%, sei il 60% e quattro hanno registrato un risultato inferiore al 60%. Ancora peggiore la performance della Area vasta Toscana Centro con ben 14 prestazioni in “zona rossa”, sei ciascuna in arancione e giallo e solo quattro in verde chiaro".

Si legge in una nota in cui viene spiegato che "E’ quanto emerge da un monitoraggio dei dati dell’osservatorio regionale sui tempi di attesa effettuato dal portavoce dell’Opposizione in Consiglio regionale Marco Landi. Monitoraggio da cui è scaturita un’interrogazione urgente - a cui darà risposta l’assessore alla Sanità Simone Bezzini nel corso della seduta di domani – in cui si chiede conto del peggioramento dei tempi di attesa, della chiusura delle agende di prenotazione chiuse e dei problemi di accesso al portale di prenotazione tramite ricette dematerializzate".


“L’efficienza del sistema sanitario regionale si misura anche e soprattutto sul grado di soddisfazione dei pazienti. Le tantissime segnalazioni riportate ogni giorno dai media dovrebbero suonare come un campanello d’allarme, ma la sensazione è che la Regione sia sorda, o sia costretta a non sentirlo. - dichiara Marco Landi, portavoce dell'opposizione in Consiglio regionale - I dati dimostrano che la capacità di risposta delle aziende sanitarie e ospedaliere alla domanda di salute dei cittadini sta peggiorando, probabilmente in ragione delle difficoltà di bilancio e di scarsità di personale. Seppur in emergenza, non possiamo permetterci di trascurare chi ha bisogno di una prestazione diagnostica o di una visita specialistica. Priorità che ho ribadito nella mia interrogazione, confidando in una risposta che non sia il solito sterile autocompiacimento, smentito dai cittadini stessi”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A causa del peggioramento delle condizioni meteo per domani i sindaci del versante ovest dell'
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Tabasco n.6

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Sport