Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:50 METEO:PORTOFERRAIO12°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 23 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
A San Siro techno ad alto volume per coprire la festa Scudetto dell’Inter

Attualità domenica 14 gennaio 2024 ore 06:30

Fondi per adeguamento sismico di edifici pubblici

La Regione Toscana ha emesso un bando a cui possono partecipare gli enti pubblici. Ecco come funziona e quale è la scadenza



FIRENZE — Dal 15 Gennaio Comuni, Unioni di Comuni, Province e Città metropolitana potranno far domanda per ottenere i contributi regionali per interventi di prevenzione sismica negli edifici pubblici, in particolare quelli ritenuti strategici come scuola, ospedali, municipi, edifici di protezione civile. 

Il bando, come si legge in una nota della Regione Toscana, prevede una dotazione finanziaria di 28 milioni di euro ed è finanziato nell'ambito del Programma regionale del Fondo europeo di sviluppo regionale 2021-2027, in particolare dalle risorse assegnate all'attuazione della priorità 2 ‘Transizione ecologica, resilienza e biodiversità’.

Ulteriori 17 milioni di euro sono stati destinati come riserva per le strategie territoriali delle aree interne.I fondi potranno essere usati per il miglioramento, l’adeguamento sismico o la nuova costruzione di edifici. Le domande potranno essere presentate fino al prossimo 15 Aprile.

Ogni Ente potrà partecipare al bando con massimo due domande. Sarà costituita una graduatoria in ordine di punteggio. Gli interventi di prevenzione sismica oggetto del bando sono finanziati sotto forma di contributo in conto capitale. Per illustrare meglio le caratteristiche del bando sono previsti incontri informativi in forma di webinar che si terrà nei giorni 11, 16 e 18 Gennaio.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno