QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 11°13° 
Domani 11°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 21 marzo 2019

Cultura sabato 07 settembre 2013 ore 08:05

Festival Elba Isola Musicale d'Europa, domenica l'ultimo concerto



PORTOFERRAIO - Il concerto di chiusura del Festival “Elba Isola Musicale d'Europa” prevede l'assegnazione dell' “Elba Festival Prize” ad un giovane talento italiano o straniero, che quest'anno L'Associazione Amici del Festival e la manifestazione elbana ha deciso di conferire alla giovanissima violista sudcoreana Hwayoon Lee. La premiazione avverrà dopo l'esecuzione del Concerto n.1 in re maggiore per viola e orchestra di Carl Stamitz con la stessa Hwayoon Lee accompagnata dall'orchestra Solisti di Mosca diretta da Yuri Bashmet. In precedenza la stessa orchestra con il suo direttore eseguirà la giovanile Sinfonia n.6 “Il Mattino” di Franz Joseph Haydn, composta nel 1761 come prima commissione del suo nuovo padrone, il Principe Nikolaus Eszterhàzy, presso il quale il grande compositore austriaco trascorse ben trenta anni della sua vita. Il concerto continuerà con il solista-violoncellista Alexander Buzlov, già ascoltato ieri al Festival: questa volta Buzlov eseguirà il Notturno per violoncello e orchestra di Petr Ciajkovskij, nato come brano lirico per pianoforte e successivamente trascritto dal violoncellista preferito del compositore, Wilhelm Fitzenhagen. Ancora per violoncello e orchestra (ma in originale ovviamente per violino, trattandosi di un'opera di Niccolò Paganini) il pezzo brillante successivo, le Variazioni sulla corda di la sui temi del “Mosè” di Rossini. Le ultime note musicali del 17° Festival elbano sono legate al nome di Franz Schubert, uno dei compositori preferiti del violista e direttore Yuri Bashmet, la Sinfonia n.5 in si bemolle maggiore; con questa sinfonia scritta nel 1816, Schubert sembra volersi lasciare alle spalle la difficile esperienza della precedente sinfonia Tragica, componendola senza trombe e timpani, nell'ellenica armonia di un puro classicismo settecentesco.


Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità