Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:19 METEO:PORTOFERRAIO26°28°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 08 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Elezioni, Calenda: «Non intendo andare avanti in questa alleanza con il Pd»

Attualità sabato 16 maggio 2015 ore 16:00

Emergenza abitativa, cambiano i criteri di accesso

La giunta ha deliberato le modifiche ai criteri di accesso agli alloggi dell'emergenza abitativa: vantaggi per portatori di handicap, fuori il Casalp



PORTOFERRAIO — Cambiano i criteri di accesso agli alloggi destinati all'emergenza abitativa del comune di Portoferraio. Lo ha deciso la Giunta comunale con una delibera del 25 marzo scorso.

Una delibera che va a modificare il regolamento del 2012 e che, secondo l'assessore alle politiche sociali Adalberto Bertucci, si ritiene necessaria per "affrontare l’allarmante situazione dell’emergenza abitativa con interventi concreti ed efficaci atti a promuovere il benessere della comunità".

Viene prima di tutto introdotto come criterio qualificante, per accedere agli alloggi comunali, "abitare in alloggio avente barriere architettoniche tali da determinare grave disagio abitativo qualora fosse dimostrata la presenza di un soggetto, portatore di handicap grave certificato dalla Commissione medica per l’handicap o invalidità pari almeno al 75%".

Un secondo criterio introdotto è relativo alla salvaguardia dei minori. Infatti la modifica parla di "segnalazioni di particolare gravità da parte dei servizi sociali (famiglie soggette a provvedimenti dal Tribunale dei minori) ma anche cittadini soggetti a misure restrittive della libertà personale per i quali si rende indispensabile individuare soluzioni abitative).

Allo stesso tempo non si ritiene più necessaria la presenza di un rappresentante del Casalp nella Commissione comunale per a concessione degli alloggi "in quanto trattasi di alloggi ad uso emergenza abitativa e non alloggi ERP". 

Vengono anche modificati i punteggi attribuiti per accedere alle graduatorie: nei “Punteggi e criteri di priorità” viene introdotto il punteggio relativo alle seguenti situazioni: 

a) nuclei familiari che abitano in alloggio gravato da anti-igienicità assoluta, certificato dall’organo competente dell’ASL (2 punti)

b) coabitazione in alloggio sovraffollato in rapporto ai vani utili (oltre tre persone a vano utile)(3 punti)

c) abitare in alloggio avente barriere architettoniche tali da determinaregrave disagio abitativo qualora fosse dimostrata la presenza di unsoggetto portatore di handicap grave certificato dalla Commissionemedica per l’handicap o invalidità pari almeno al 75% (1 punto)

d) segnalazioni di particolare gravità da parte dei servizi sociali ( famigliesoggette a provvedimenti dal Tribunale dei minori, cittadini soggetti amisure restrittive della libertà personale segnalati dai servizi sociali,Ministero di Grazia e Giustizia per i quali si rende indispensabileindividuare soluzioni abitative)(2 punti)


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il maltempo è previsto anche su costa e isole toscane settentrionali. Saranno possibili anche colpi di vento e grandinate
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità