QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 10°13° 
Domani 13°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 21 settembre 2019

Attualità giovedì 14 agosto 2014 ore 07:39

Con Ferragosto più controlli in mare

La Guardia costiera al lavoro per garantire la massima sicurezza



ARCIPELAGO TOSCANO — Venticinque mezzi nautici, 80 uomini impiegati in mare ed a terra, nonché più di 20 uomini in turno continuo 24 ore su 24 nelle sale operative.

E’ l’assetto di vigilanza e sicurezza predisposto dalla Guardia Costiera della Direzione Marittima della Toscana che assumerà il massimo livello di prontezza operativa nel lungo weekend di ferragosto. 

Le motovedette ed i gommoni, già quest’ultimi impegnati nella più ampia
operazione di “mare sicuro”, avranno il compito di tutelare le attività turistico-balneari lungo i 600 Km di fascia costiera, isole comprese, supportati a terra da squadre di militari che controlleranno gli apprestamenti di sicurezza sulle spiagge frequentate dai bagnanti. 

Il Contrammiraglio Arturo Faraone, Direttore marittimo della Toscana, spiega: “Concentreremo la nostra attività innanzitutto sul controllo
del rispetto delle distanze di sicurezza dalle zone di mare r
iservate alla balneazione, specificatamente alle mete turistiche di maggior richiamo e dove si registra un più intenso traffico di imbarcazioni. Una particolare attenzione sarà riservata all’uso legittimo delle moto d’acqua, affinché siano rispettate le norme sull’utilizzo di questi mezzi, per i quali è prevista la maggiore età ed il possesso della patente nautica. 

Non trascureremo le verifiche a bordo delle unità nautiche
in ordine al rispetto del numero massimo delle persone imbarcabili, nonché controlli serrati sulla regolarità dello svolgimento delle attività di locazione e noleggio. 

Ai diportisti virtuosi sarà rilasciato il bollino blu, a seguito di un controllo
regolare e positivo, così potranno evitare di subire altri controlli dalle motovedette in mare”. 

A stagione in corso, sono circa 1300 i controlli in materia del diporto e 60 i diportisti sanzionati dalla Guardia Costiera toscana, mentre sono oltre 700 i “bollini blu” rilasciati e ben visibili sugli scafi delle unità trovate in regola. “Non vi sarà alcun tipo di tolleranza per tutti i comportamenti che mettano a rischio l’incolumità pubblica e dai quali possano scaturire situazioni di allarme o di emergenza” - prosegue l’Ammiraglio. 

Fino ad oggi la stagione balneare della Guardia Costiera conta, limitatamente all’operazione “mare sicuro” 26 unità assistite e 67 persone soccorse, grazie alla capillare presenza sul territorio garantita dalle postazioni. 

Sulla risposta della Guardia Costiera alle emergenze,
l’Ammiraglio Faraone conclude: “da quest’anno attraverso il numero blu di emergenza 1530, attivo 24 ore su 24, chi ha necessità di assistenza o soccorso, anche attraverso il proprio telefono cellulare, potrà contattare immediatamente e soprattutto direttamente la Capitaneria di porto più vicina”. 

Le 6 sale operative dislocate presso le Capitanerie di porto ed i Circondari marittimi della regione,coordinate dal 2°MRSC di Livorno, saranno presidiate giorno e notte, al fine di intervenire immediatamente per tutte le segnalazioni di emergenze in mare e sulle spiagge, garantendo una pronta risposta operativa a tutela del cittadino.



Tag

«Scendi, non ti voglio più!». Le nuove intercettazioni choc di Bibbiano

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Sport

Attualità

Attualità