Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:00 METEO:PORTOFERRAIO19°23°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 21 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Allegri furioso a fine partita, la frase urlata uscendo dal campo: «E vogliono giocare nella Juve»

Attualità mercoledì 28 luglio 2021 ore 13:36

Più decoro e tutela di igiene e quiete pubblica

Capoliveri

Il sindaco di Capoliveri Montagna ha firmato un'ordinanza per contrastare comportamenti che danneggiano il benessere della collettività



CAPOLIVERI — Il sindaco del Comune di Capoliveri Walter Montagna ha recentemente firmato un’ordinanza che prevede misure per contrastare comportamenti lesivi del decoro urbano, della quiete e dell’igiene pubblica.

“Molte le segnalazioni di titolari di attività commerciali e privati cittadini sui diffusi comportamenti scorretti nel corso della stagione estiva in tutto il territorio comunale – spiega il primo cittadino di Capoliveri – E’ stato, dunque, per noi fondamentale intervenire con un atto che sottolineasse la sanzionabilità di tali comportamenti che minano decoro, igiene e quiete nel nostro ambito territoriale a danno della collettività”.

“Che tutti gli spazi del territorio comunale – si legge nel provvedimento del sindaco - siano utilizzati nel rispetto del valore storico, ambientale e di decoro al fine di tutelare la salvaguardia e l’incolumità della cittadinanza e delle categorie fragili”.

A tale scopo l’ordinanza sindacale dispone l’obbligo di non arrecare disturbo alla quiete pubblica e al riposo notturno. 

Disposto, inoltre, il divieto di abbandonare in luogo pubblico o aperto al pubblico carte, lattine, bottiglie di vetro o di altro materiale al di fuori degli appositi contenitori; di non usare i luoghi pubblici o aperti al pubblico quali strade, piazze, marciapiedi, vicoli, zone verdi aperte al pubblico, come siti di bivacco e deiezioni. Proibito ai titolari di negozi, esercizi pubblici ed esercizi di somministrazione di spargere o accumulare rifiuti sulla pavimentazione di piazze, strade, vicoli, marciapiedi, aree verdi ecc., site in prossimità della propria concessione di suolo pubblico, nonché di esporre i contenitori della raccolta differenziata dei rifiuti fuori dagli orari consentiti.

E’ fatto poi obbligo agli esercenti di mantenere lo spazio circostante la propria concessione di suolo pubblico pulita da ogni rifiuto e di provvedere alla potatura periodica delle piante che possano creare pericolo alla regolare viabilità pedonale e veicolare.

Misure specifiche sono previste anche per i proprietari di cani ai quali è richiesto di attenersi alle norme vigenti che prevedono di tenere l’animale al guinzaglio, di munirsi, durante l’accompagnamento dei cani, di apposite palette/sacchetti o qualsiasi altro strumenti idoneo a raccogliere le deiezioni canine da smaltirsi negli appositi cassonetti installati per la raccolta dei rifiuti urbani. 

Le sanzioni previste per il mancato rispetto delle disposizioni vanno da un minimo di  25,00 ad un massimo di 500,00 euro.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La segnalazione arriva da Riccardo Nurra, ex assessore del Comune di Portoferraio, che invita gli attuali amministratori a curare il decoro urbano
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

CORONAVIRUS

Sport

Attualità