comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:05 METEO:PORTOFERRAIO10°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 18 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Calenda telefona in diretta, Mastella si alza e se ne va: lo scontro in diretta da Lucia Annunziata

Politica domenica 05 luglio 2020 ore 19:09

Ordinanza di demolizione, Montagna si difende

Walter Montagna

Il capogruppo fornisce la sua versione dei fatti e ipotizza un'azione politica a ridosso dell'udienza sul ricorso elettorale al Consiglio di Stato



CAPOLIVERI — "Mi sembra doveroso raccontare ai miei compaesani ciò che ho dovuto subire in questo anno e che ha portato all’ordinanza di demolizione emessa dal Comune di Capoliveri e firmata dall’Arch. Rabbiolo".

La foto dei rilievi del Comune pubblicata nel post su Facebook

Inizia così un lungo post di Walter Montagna, pubblicato sulla pagina Facebook della lista "Competenze e valori per Capoliveri" dopo la notizia sull'ordinanza di demolizione a carico di alcuni sui immobili suoi e di suoi familiari

Il capogruppo di minoranza in consiglio comunale a Capoliveri precisa poi che "Come ben tutti saprete, tutto ha avuto inizio con l’esposto.... arrivato in Comune a ridosso della data della prima udienza del Tar per il ricorso elettorale presentato dalla nostra lista.
Una parte della Giunta comunale, sulla base dell’esposto e della relazione dell’arch. Rabbiolo, procedeva con delibera 'ad personam' ad estendere i controlli anche al tributario e al commerciale".

E poi evidenzia che " il Comune ha il pretesto di emettere un’ordinanza di demolizione al capo dell’opposizione e ai suoi familiari, guarda caso, pochi giorni prima della nuova udienza al Consiglio di Stato per il ricorso elettorale presentato dalla mia lista. Non sarà mica tutto costruito per rendermi incompatibile con una qualsivoglia carica comunale? Forse il Montagna e la sua lista danno fastidio anche come opposizione?"

Walter Montagna conclude quindi il suo post annunciando che "Il ricorso al Tar non è però l’unica strada percorribile per risolvere il contenzioso. Partendo da questi fatti inopinabili i miei avvocati civilisti e penalisti hanno già avuto mandato di procedere nelle dovute sedi alla verifica della legittimità degli atti definitivi emanati a mio carico e all’accertamento di eventuali responsabili. Ai posteri l’ardua sentenza".

L'udienza Consiglio di Stato relativa al ricorso elettorale promosso dalla lista di Montagna si terrà il prossimo 9 Luglio ed è stata presentata contro la sentenza del Tar che aveva dichiarato Andrea Gelsi come legittimo sindaco di Capoliveri, sempre in seguito al ricorso della stessa lista (vedi gli articoli correlati).



Tag
Orario voli Silver Air Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

CORONAVIRUS

Sport