Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:30 METEO:PORTOFERRAIO16°26°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 14 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Lo speciale social di Cook dal Vinitaly

Attualità domenica 07 gennaio 2024 ore 07:00

Norsi, al via gli interventi antincendi

Gli interventi saranno realizzati per prevenire il rischio di incendi boschivi. Ecco i dettagli e i contatti per avere informazioni



CAPOLIVERI — A partire dal giorno 8 Gennaio inizieranno in località Norsi, nelle aree indicate in cartografia, alcuni interventi di gestione forestale realizzati dall’Unione Colline Metallifere con l’obiettivo di salvaguardare il territorio e ridurre al minimo il rischio di incendio boschivo o i danni causati dall’eventuale passaggio del fuoco. 

Gli interventi che saranno realizzati sono tutti previsti nel piano specifico di prevenzione antincendi boschivi dell’Isola d’Elba, uno strumento innovativo di prevenzione in ambito antincendio boschivo, previsto dalla legge forestale toscana, per le aree boscate più esposte al rischio di incendio della Regione.

Come criterio generale gli interventi da realizzare hanno lo scopo di interrompere la continuità del combustibile vegetale, sia in linea orizzontale che in linea verticale, e non hanno lo scopo di fermare il fuoco ma di ridurre l’intensità del fronte e consentire un efficace attacco diretto, per evitare lo sviluppo di un grande incendio che potrebbe essere difficile da controllare.

Nella località di Norsi si lavorerà per realizzare Fasce parafuoco di protezione interfaccia urbano-bosco, indicate nella cartografia con il codice FPU, che sono zone di contatto tra il bosco ed aree a diversa destinazione per garantire maggiore sicurezza alle infrastrutture presenti. Saranno realizzate con una larghezza minima di 30 metri dalle prime infrastrutture ed il criterio d’intervento è quello di rilasciare specie a bassa infiammabilità, quindi preferenza per le specie quercine, in primis sughera e leccio, seguite da orniello ed altre latifoglie arboree, dando la priorità al taglio alle conifere, specialmente pino marittimo e pino d’aleppo, oltre alla vegetazione arbustiva mediterranea, quale erica arborea, mirto, fillirea, lentisco, che in futuro dovrà essere poco sviluppata o totalmente assente. 

Saranno realizzate inoltre Fasce parafuoco della viabilità, indicate nella cartografia con il codice FPV, che avranno ampiezza variabile tra i 5 ed i 10 metri, previste su entrambi i lati della viabilità o su un solo lato ed hanno anch’esse l’obiettivo di ridurre il rischio di una rapida propagazione dell’incendio. Saranno realizzate con gli stessi criteri previsti per le fasce parafuoco d’interfaccia, dando la priorità nel rilascio alle specie meno infiammabili.

Eventuali ulteriori informazioni possono essere richieste direttamente all’Unione di Comuni al P.A. Paolo Paoli, tel. 0565938218, presso ufficio distaccato di Portoferraio oppure preso gli uffici centrali a Massa Marittima, ai tecnici Dott. Damiano Nitti, tel 0566906195 o Dott. Alessandro Samola, tel. 0566906130, oppure al Responsabile del Servizio Patrimonio e Foreste e Protezione Civile Associata Dott. Marco Pollini tel. 0566906129.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Soccorsi attivati prima per un uomo colpito da un malore cardiocircolatorio e successivamente per una donna caduta durante la gara di trail
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cronaca

Attualità

Politica