QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 16°28° 
Domani 15°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 19 giugno 2019

Attualità giovedì 05 ottobre 2017 ore 14:26

Dissalatore, un nuovo incontro con i cittadini

una veduta aerea della piana di Mola

La notizia arriva dopo una lunga discussione sui social media, a cui sono intervenuti anche il sindaco Barbetti e il project manager della struttura



CAPOLIVERI — Potere dei social media? Forse, ma intanto proprio da una discussione su facebook, alla quale hanno partecipato anche il sindaco di Capoliveri Ruggero Barbetti e il project manager del dissalatore di Mola, ing. Carlo Maria Palermo, sembra essere scaturito un incontro pubblico, che sarebbe stato fissato per il prossimo 25 ottobre (data da confermare) con lo scopo di illustrare ulteriormente il progetto alla cittadinanza.

 La discussione era nata proprio da un post di Ruggero Barbetti, che si lamentava (riferito alle argomentazioni fatte da molti sui social media) del fatto che "sulle cose serie bisogna parlare e trattare gli argomenti con cognizione di causa, senza fare falsi allarmismi. Stiamo parlando del futuro di un' isola - scriveva Barbetti -  e le chiacchiere da bar non sono accettabili".

Alle critiche di chi parlava di scarsa informazione sul progetto, lo stesso Barbetti aveva risposto secco: "Gli incontri in sala consiliare a Capoliveri ci sono stati (nello scorso giugno, ndr)  ma non ci veniva quasi nessuno di Capoliveri, solo le Associazioni ambientaliste elbane e qualcuno che si occupa o si interessa di ambiente".

"Per quanto riguarda il dissalatore - aveva aggiunto Barbetti -  non sono io a dover dare risposte, ma chi lo realizza e cioè l'Autorità Idrica Toscana e Asa che è il gestore del servizio idrico e fognario. Il comune di Capoliveri si è limitato e si limita alla modifica degli strumenti urbanistici che permetteranno la realizzazione dell'opera. Il ruolo del Comune è stato quello di dare una risposta politica al problema idrico all'Elba. E tutti noi, non possiamo che fidarci dei tecnici. Per scelte politiche sbagliate nel passato da parte delle amministrazioni di Campo nell'Elba che si sono susseguite nel tempo - commentava ancora duramente il sindaco di Capoliveri -  non abbiamo un aeroporto come si dovrebbe e non possiamo più allungare la pista come sarebbe necessario. A quei tempi i cittadini campesi non volevano un aeroporto e ora che tutti si muovono in aereo, noi abbiamo perduto una ampia fetta di turismo che va in vacanza in aereo....... Se non si facesse il dissalatore, tra qualche anno potremmo dire addio a tutti i turisti. Basta che si rompa la condotta sottomarina e tutti evacuati dall'isola in 24 ore. Il danno di immagine sarebbe irrecuperabile per anni e anni".

Alle argomentazioni di Barbetti si erano aggiunte quelle dell'ingegner Camillo Maria Palermo, project manager del dissalatore di Mola, che è intervenuto molto pacatamente nella discussione che invece spesso sembrava degenerare da un momento all'altro.

"Abbiamo fatto della partecipazione - ha scritto l'ingegner Palermo -  uno dei nostri cavalli di battaglia. Della condivisione degli obiettivi un nostro punto di forza. Ho contattato personalmente tutti coloro che vivevano 'intorno al dissalatore', ho parlato numerose volte con chi oggi si riunisce in un Comitato. Ho incontrato le associazioni ambientaliste per ascoltare cosa potevamo fare per mettere l'ambiente al primo posto. E' triste leggere come un'opera nata per mettere in sicurezza la Vostra Isola, al riparo dai rischi che state, piu' o meno consapevolmente, sia diventata merce di accuse politiche".

Nella discussione che ne è scaturita sono seguite domande, anche tecniche, e rassicurazioni, dall'una e dall'altra parte. 

In conclusione l'apertura al dialogo, che poterbbe a questo punto riaprire la discussione e introdurre, chissà, nuove soluzioni: "Se volete un nuovo incontro per fugare ogni dubbio - ha scritto l'ing. Palermo -  potete chiederlo. Sono certo che la mia azienda sarà ben felice di organizzare un incontro con voi". La conferma, infine,  dallo stesso sindaco Barbetti: "A fine mese (probabilmente il 25) faremo un ulteriore riunione pubblica per spiegare il progetto. Vediamo  - ha concluso il sindaco di Capoliveri - se questa volta viene qualcuno a sentirci. Non come le atre volte che c'erano 4 gatti...."



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cultura

Politica

Attualità