Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:22 METEO:PORTOFERRAIO24°26°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 30 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, nuovo blocco del Gra. Per fermare il taxi l'attivista salta sul cofano: «Scendi o ti sfondo»

DISSALATORE lunedì 14 febbraio 2022 ore 11:00

Dissalatore, "le correnti annunciano un disastro"

Garlo Gasparri della Commissione ambiente della Fondazione Elba si è immerso per studiare le correnti e capire dove finirà la salamoia dell'impianto



CAPOLIVERI — "Il dissalatore avrà un impatto devastante sull'ecosistema marino del Golfo Stella". A sostenere questa tesi è Carlo Gasparri, presidente della Commissione Ambiente della Fondazione Isola d’Elba onlus e profondo conoscitore del mare.

Carlo Gasparri

"Mi sono immerso nel Golfo Stella durante i forti venti di Libeccio quando neppure le navi viaggiano - ha spiegato Gasparri - proprio per vedere con i miei occhi dove portano le correnti. La salamoia prodotta dal dissalatore con il suo alto tasso di salinità rimarrà dentro il Golfo proprio per il tipo di correnti che ci sono".

"Sarà un vero e proprio disastro - ha aggiunto Gasparri - per evitare questo bisognava progettare la condotta di scarico del dissalatore oltre il Capo Stella, da lì sarebbe andata in mare aperto. Perché come è progettata adesso riporterà tutto all'interno della baia. Poi basta osservare dove finisce la posidonia con il gioco delle correnti, viene portata sulla spiaggia di Margidore. Qui invece il progetto prevede di scaricare la salamoia a 14 metri dalla riva, è una cosa assurda. Asa non è andata a studiare l'aspetto delle correnti".

Carlo Gasparri

"Un'opera come il dissalatore si fa in luoghi dove serve e dove non ha impatto devastante sull'ambiente. All'Elba dovremmo invece pensare a recuperare tutta l'acqua che va persa in mare. Io mi sono occupato anche di una relazione per il dissalatore delle isole di Capo Verde".

A proposito di dissalatore dell'Isola del Giglio, Gasparri ha spiegato che "i gigliesi sono contenti del dissalatore perché hanno l'acqua anche se si lamentano dei costi. Lì il dissalatore è stato fatto in una zona, Punta delle Cannelle, che non è un golfo ma si affaccia in mare aperto e quindi le correnti portano la salamoia lontano dalla costa perciò non si pone lo stesso problema".

Gasparri ha inoltre spiegato in due video (visibili qua sotto) tutte le problematiche connesse al dissalatore di Mola e alle correnti marine.

Qui il video pubblicato l'8 febbraio del 2020
dopo aver fatto immersioni anche con mareggiate di libeccio, per vedere la corrente anche con il mare in tempesta.

Valentina Caffieri
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Sopra e sotto il mare di Carlo Gasparri
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il traghetto veloce di Elba Ferries che collega Piombino con Portoferraio durante una manovra in porto ha strusciato il traghetto Acciarello
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Spettacoli

Attualità