QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 16°17° 
Domani 16°18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 20 maggio 2019

Elezioni martedì 14 maggio 2019 ore 20:45

Dissalatore, Barbetti controbatte

Ruggero Barbetti

Il sindaco di Capoliveri e candidato della lists "Capoliveri Bene Comune", guidata da Andrea Gelsi replica alle dichiarazioni della lista antagonista



CAPOLIVERI — Dopo le dichiarazioni della lista civica "Competenze e valori per Capoliveri", guidata dal candidato sindaco Walter Montagna, interviene il sindaco di Capoliveri, Ruggero Barbetti, candidato nella lista civica "Capoliveri Bene Comune", guidata da Andrea Gelsi.

Dal profilo Facebook della lista "Capoliveri Bene Comune" e dal suo, Ruggero Barbetti replica alle dichiarazioni della lista antagonista.

Qui di seguito riportiamo le dichiarazioni di Barbetti.

"In risposta al comunicato di Montagna sul dissalatore

Ho già scritto e risposto abbondantemente sulla mia posizione riguardo al dissalatore. A me inizialmente sembrava una buona idea ma grazie al lavoro svolto dal Comitato per il No e per la Tutela di Lido e Mola mi sono venuti molti dubbi sulla sua necessità e sulla sua progettazione.
Come diceva qualcuno, solo i morti e gli stolti non cambiano mai idea.

Io ero favorevole al Comune unico dell’Elba, ma di fronte ad un referendum dall’esito fortemente negativo ne ho preso atto e non mi avete più sentito parlare di Comune Unico.

Io sono stato sempre il sindaco di tutti i capoliveresi nessuno escluso e questo è inconfutabile e anche questa volta pur partendo da posizioni differenti ho abbracciato la posizione di tutti coloro che erano e sono contrari al dissalatore perché il ruolo di un sindaco è sì quello di decidere ma soprattutto è anche quello di saper ascoltare i propri cittadini. E io l’ho sempre fatto.

Il giochino elettorale, frutto di uno scellerato accordo tra PD e esponenti di destra che facevano parte della mia amministrazione, era quello di far fuori politicamente il sottoscritto, che dà fastidio elettoralmente alla sinistra, e non solo, sia in prospettiva regionale che nazionale.

E l’accordo era che se avessero vinto le elezioni, la Lista Montagna avrebbe lasciato campo libero alla realizzazione del dissalatore in cambio di avere mano libera sul governo dell’edilizia privata di Capoliveri. Chiaro e limpido come il sole.

Chi non vuole capirlo è un ingenuo oppure è in malafede.
Qualche mese fa mi sono rapportato con un importante esponente del PD a cui ho chiesto: 'Ma a che gioco giocate con Capoliveri dove il PD, che vuole il dissalatore, appoggia una lista che dice che si chiamerà No al dissalatore?'

Risposta: 'Non mi sono occupato di Capoliveri, mi informo e ti faccio sapere...' La risposta non è mai arrivata ma il perché è di evidenza solare.

A Montagna e Cardelli chiedo: del dissalatore si parla dal 2011 e sempre con crescenti informazioni e notizie, anche su tutta la stampa, si è arrivati nel 2017 all’approvazione del progetto da parte dell’Autorità Idrica della Toscana, per cui dove eravate voi in tutti questi anni? Possibile che non vi siate accorti di quello che stava succedendo? Si è possibile, perché troppo impegnati a presentare progetti e a occupare per ore e ore l’ufficio dell’edilizia privata.

In 10 anni non avete fatto nulla per Capoliveri e i Capoliveresi ma avete solo pensato a fare i vostri porci interessi. E tutto questo a mia insaputa. Sempre a mia insaputa per tanti anni e di questo mi sento responsabile davanti ai capoliveresi perché non ho vigilato come avrei dovuto. Ma ho il difetto di fidarmi delle persone e di credere che tutti siano onesti e corretti. Purtroppo non sempre è così".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Elezioni

Attualità