QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 22°22° 
Domani 22°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 23 settembre 2019

Politica martedì 28 agosto 2018 ore 18:10

Barbetti presidente della Regione? "Mai dire mai"

Il fotomontaggio pubblicato da Barbetti sulla propria pagina FB

I politici locali dopo l'autocandidatura del sindaco di Capoliveri: "chiede dieci per ottenere uno, cerca di costruirsi un futuro politico"



CAPOLIVERI — E' l'argomento del giorno nei salotti della politica elbana e toscana: dopo la nostra intervista al sindaco di Capoliveri Ruggero Barbetti nella quale ha annunciato la sua intenzione di correre per la Presidenza della Regione Toscana alle prossime elezioni regionali del 2020.

La discussione si è aperta sia a destra che a sinistra ma molto anche sui social dove ai vari commenti il "neo-candidato" con grande autoironia ha risposto pubblicando un fotomontaggio della celebre locandina del film di 007 "Mai dire mai" 

Barbetti, come è noto, ha parlato di un progetto politico partito dall’Associazione “Toscana Bene Comune”, da lui "fondata tre anni fa all’Isola d’Elba ma con lo sguardo rivolto all’intera terra di Toscana", puntando  "a recuperare e riunire tutta quell’area politica che era vicina ad Alleanza Nazionale e che successivamente era confluita nel Popolo delle Libertà, con particolare attenzione alle politiche programmatiche della Lega". Un progetto intorno al quale, secondo Barbetti, dovrebbero riunirsi tutte quelle persone che negli anni sono state vicine al suo mentore Altero Matteoli e alla sua “Fondazione della Libertà per il Bene Comune”.

Sulla candidatura di Barbetti alla presidenza della Regione Toscana abbiamo chiesto un parere a vari protagonisti della vita politica di ieri e di oggi.

Francesco Bosi, sindaco di Rio Marina dal 2001 al 2011, parlamentare dal 1996 è stato Sottosegretario alla Difesa nel governo Berlusconi. Nel 2010 si è candidato come Governatore della regione Toscana per l'UdC ottenendo il 4.6%.

"Quella di Barbetti è una aspirazione più che legittima, e gli faccio il mio migliore in bocca al lupo. Dubito però che il suo traguardo possa essere politicamente raggiungibile. In campo nazionale, e ancor più in Toscana, oggi ci troviamo in una situazione talmente fluida che nell'anno e mezzo che ci separa dalle Regionali potrebbe succedere tutto e il contrario di tutto. Che il Centro Destra per come lo conosciamo noi possa vincere le regionali in Toscana è possibile, ma a parte l'avversario storico della sinistra ci sono anche i 5 Stelle di cui tenere conto. Difficile ipotizzare, quindi, che tipo coalizione potrà formarsi".

Giuliano Fedeli, nato a Marciana, Vice presidente del Consiglio regionale 2010-2015 eletto per la lista Italia dei Valori

"Mai dire mai, sarebbe bellissimo avere un presidente della Regione elbano, ma Ruggero Barbetti non mi sembra il personaggio adatto per trovare consensi in tutte e dieci le nostre province. Dall'Elba al Casentino, da Pontremoli alla Maremma, ci sono realtà totalmente diverse fra loro, e poi Barbetti mi pare un personaggio che ha già fatto la sua storia, mentre ci affacciamo in un mondo politico più giovane ed attuale. Altero Matteoli, poi,  aveva una capacità di mediazione che Ruggero Barbetti non mi sembra in grado di esercitare. Certo, sarà tutto in divenire anche a sinistra, dove l'attuale classe dirigente ha evidentemente concluso la propria parabola, e il test delle prossime amministrative di primavera, da Piombino a Firenze, potrebbe portare grosse sorprese".

Mario Ferrari, attuale Sindaco di Portoferraio eletto con il centrodestra; dal 1982 al 2012 è stato Dirigente tecnico prima della Comunità Montana dell’Elba e Capraia e poi della Comunità Montana dell’Arcipelago e dell' Unione di Comuni dell’Arcipelago Toscano

"Barbetti lo conosco da quando era ragazzino, di solito spara a destra per colpire a sinistra. Magari potessimo avere un elbano alla presidenza della Regione, ma la mia impressione in questo momento è che lui chieda dieci per ottenere uno. Evidente che stia cercando di costruirsi un futuro politico, ma puntare alla presidenza della Regione è decisamente ambizioso".

E per finire la dichiarazione di Manuel Vescovi, senatore e segretario toscano della Lega, il partito per il quale Barbetti, dopo le dimissioni da Forza Italia, ha dato indicazioni di voto alle politiche del 4 marzo 2018.

"A dire il vero noi abbiamo già il nostro candidato, che è l'attuale sindaco di Cascina Susanna Ceccardi, poi bisogna vedere in che tipo di coalizione ci muoveremo. A me risulta che Barbetti non sia un nostro militante, ma se vuole presentare una propria lista è liberissimo di farlo. Non sappiamo ancora come ci muoveremo politicamente, specie in Toscana dove in questo momento tutto è in divenire; siamo comunque all'inizio di un percorso che vogliamo chiudere presto, almeno per quanto riguarda le prossime elezioni amministrative, entro novembre".



Tag

«Grazie al mio staff perché non è facile sopportarmi...», e Meloni scoppia a ridere

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Attualità