Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:00 METEO:PORTOFERRAIO13°18°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 21 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Letizia Moratti balla e canta con Ivana Spagna sulle note di «The Best»

Cronaca martedì 07 gennaio 2014 ore 19:20

Capodanno a Pianosa

Scorcio dell'Isola di Pianosa

L'isola rivive anche a Capodanno



ISOLA DI PIANOSA — Capodanno a Pianosa, il resoconto di Italia Nostra. 
"Quest'anno per iniziativa del Direttore del Presidio penitenziario dell'Isola di Pianosa, a coronamento degli sforzi sinergici dell'Amministrazione penitenziaria, del Parco dell'Arcipelago Toscano e del Comune di Campo nell'Elba, si è svolto un fine anno e un capodanno a Pianosa come in tutte le altre parti d'Italia.

Alle 17 presso la parte agibile della Chiesa di S.Gaudenzio (purtroppo la volta dell'abside è crollata da anni), tutta la popolazione presente ha cantato il Te Deum ed altre preghiere di ringraziamento al Signore per la Sua vicinanza agli impegni di quanti profondono il loro impegno per ridare vita all'Isola. Alle ore 21 poi si è svolta una cena comunitaria presso il Ristorante della Cooperativa S. Giacomo alla quale hanno partecipato 68 persone tra personale, loro familiari, membri dell'Associazione per la difesa dell'Isola di Pianosa e turisti che hanno accolto l'invito della Cooperativa a tornare nella struttura alberghiera che li aveva ospitati l'estate scorsa. Parte dei detenuti del Presidio ha ricominciato a lavorare per l'occasione alberghiera e ristorativa, ricevendo attestati di congratulazioni per l’ottima accoglienza.

La serata ha avuto termine con un forte senso di aggregazione. Per tutti il Direttore del Parco, presente all'iniziativa, ha fornito in entrambe le giornate, peraltro baciate dalla fortuna di un tempo splendido, la guida per passeggiate naturalistiche e formative per le strade dell'Isola.

Questa occasione di rilancio turistico dell'Isola ha segnato una tappa fondamentale nel disegno più generale che i tre Enti stanno perseguendo di farvi lavorare i detenuti in regime di art. 21 della legge 354|75 in funzione. L’articolo serve alla vocazione naturalistico-turistica dell'Isola, al di là del numero dei detenuti, la cui entità non farà variare questo presupposto del protocollo d'intesa firmato il 29 giugno scorso. Infatti, gli Enti si stanno incontrando a cadenza mensile nelle persone dei tre loro referenti locali: il dr. Vittorio Cerri, direttore del Presidio penitenziario, la dr.ssa Franca Zanichelli, direttore del Parco e l'Arch. Sandra Maltinti, delegata del Sindaco del Comune di Marina di Campo.

Sull'Isola sono già stati ripristinati, con la manodopera dei detenuti fornita dall'Amministrazione penitenziaria, la percorribilità del lungo-spiaggia mediante la ricostruzione dei muri a secco della spiaggia e della via principale dell'Isola verso l'interno; è stata parzialmente ripristinata la luce pubblica delle strade del paese, il servizio di pulizia stradale nonché dei giardini del paese, ed in collaborazione con l'ESA è stata istituita la raccolta differenziata dei rifiuti. Sono stati, e si stanno effettuando, piccoli interventi di restauro conservativo alle strutture del paese.

L’auspicio per il nuovo anno è riavviare una piccola attività agricola, un progetto di panificazione, l’installazione di una fontana pubblica con acqua potabile eliminando la problematica di smaltimento delle bottiglie di plastica, il tutto sotto la direttiva del Parco, del Comune di Campo dell’Elba e il controllo della Soprintendenza ai beni archeologici di Firenze, con la manodopera dei detenuti, avvalendosi altresì dell’opera di volontariato dei soci dell'Associazione per la difesa dell’isola di Pianosa.

Dal punto di vista edilizio, si sta restaurando l'arco d’ingresso alla Colonia, che era pericolante, grazie alla sinergia tra l'Associazione per la Difesa dell'Isola di Pianosa che ha messo a disposizione i fondi necessari per l'acquisto dei materiali necessari, l'Amministrazione penitenziaria che ha fornito la manodopera dei detenuti e la direzione dei lavori, e l'Ufficio Tecnico del Comune di Marina di Campo, il n. o. della Soprintendenza ai Beni Artistici e Architettonici di Pisa.

E' stato proprio per sanzionare convenientemente tutto ciò che si è svolta questa festa... Lanciamo allora un invito per il prossimo appuntamento, l'anno prossimo, per celebrare altri importanti traguardi nello spirito che da Ponticelli a Cerri unisce tutti i direttori di Pianosa".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Stop all'appello del Comune al Consiglio di Stato. Barbetti accusa l'amministrazione Montagna. Le motivazioni della rinuncia al giudizio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Attualità

Attualità

Attualità