Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:54 METEO:PORTOFERRAIO14°15°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 22 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La polizia spara (e uccide) un uomo che teneva in mano una forchetta di plastica

Attualità martedì 28 marzo 2017 ore 10:48

Via al porta a porta, incontro a La Pila

Dal 10 aprile entrerà in funzione il sistema di raccolta porta a porta per le frazioni, questa sera Esa spiega le modalità e il calendario



CAMPO NELL'ELBA — Partirà il prossimo 10 aprile, in via sperimentale, il servizio di raccolta porta a porta per le frazioni di La Pila, San Piero e Sant'Ilario sia per le utenze domestiche che commerciali. 

A tal fine Esa ha programmato due incontri con i cittadini interessati: il primo si terrà questa sera alle 21 presso la ex scuola in loc. La Pila ed il secondo il 4 aprile alle 17:30 presso la saletta del circolo Macinelle in Piazza della Chiesa a San Piero. 

In allegato è possibile consultare e scaricare i due promemoria redatti dall'azienda con i calendari delle raccolte porta a porta e le modalità di corretto conferimento dei rifiuti.

La decisione di avviare in via sperimentale per il territorio di Campo nell'Elba la modalità di raccolta differenziata porta a porta è stata assunta dal commissario prefettizio Salvatore Parascandola: "Dagli studi del settore risulta che - si legge nel documento - a fronte del progressivo aumento della produzione pro-capite dei rifiuti urbani, la raccolta differenziata porta a porta rappresenta il metodo più efficace per contenere la produzione dei rifiuti e per ridurre di conseguenza le quantità da avviare allo smaltimento".

"In relazione all’assetto urbanistico del territorio comunale - continua il commissario - si ritiene di avviare, in via sperimentale, questo nuovo servizio solo per le frazioni di San Piero, Sant’Ilario, La Pila e zona industriale in quanto nuclei urbani circoscritti. Dai prospetti di spesa e dalle stime sui quantitativi di rifiuti prodotti, forniti dalla Elbana Servizi Ambientali S.p.a, si deduce che l’aumento di spesa determinato dall’istituzione del servizio di raccolta porta a porta risulta del tutto compensato dai risparmi sui costi di smaltimento determinati da una riduzione della frazione di indifferenziato".

"L’istituzione in via sperimentale del servizio di raccolta porta a porta su alcune frazioni del comune non determina aumenti di spesa rispetto agli oneri sostenuti dalle casse comunali nel 2016 per l’intero comparto afferente il ciclo dei rifiuti solidi urbani e l’incremento dei costi per il servizio di raccolta con l’introduzione del porta a porta si prevede verrà compensato da una riduzione di quelli per lo smaltimento e che comunque sarà contenuto nel piano finanziario del servizio sul quale verranno calcolate le tariffe TARI anno 2017".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La giovane ballerina elbana formatasi nel gruppo di Danzamania, si esibirà sul palcoscenico dei più importanti teatri italiani
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Sport

Cronaca