Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:57 METEO:PORTOFERRAIO19°33°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 17 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Addio a Piero Angela, il figlio Alberto: «È stato come vivere con Leonardo da Vinci»

Politica martedì 21 febbraio 2017 ore 17:31

Rifiuti ed economia elbana, il convegno Lions

Conferenza dibattito organizzata dal Lions Club Isola d’Elba in collaborazione con PNAT ed ESA con il patrocinio di Regione, Legambiente e GAT



PORTOFERRAIO — Nel suo intervento di introduzione ai lavori Marino Sartori, vicepresidente del Lions Club Isola d’Elba organizzatore dell’evento ha sottolineato come i lions abbiano posto in primo piano la difesa dell’ambiente. 

Prima che i relatori, davanti all’affollata sala congressi dell’Hotel Airone che nel pomeriggio di sabato 18 febbraio ha ospitato l’incontro, prendessero la parola, sono intervenuti sull’argomento in questione il vicesindaco di Portoferraio Roberto Marini in rappresentanza della GAT, Franca Zanichelli direttrice del PNAT, Umberto Mazzantini di Legambiente. 

Con la moderazione di Gabriella Solari presidente di ESA i lavori del convegno sono quindi entrati nel vivo del tema proposto: Economia circolare per le isola dell'arcipelago. Marco Frey, direttore dell’Istituto di Management Scuola Superiore S. Anna di Pisa, che per primo ha preso la parola, ha evidenziato come la condizione di insularità del territorio elbano accentui la propensione al corretto trattamento dei rifiuti. 

È seguita la relazione di Carlo Montalbetti, direttore generale Consorzio Comieco, che ha rilevato l’importanza del riciclo della carta, materiale che può essere riutilizzato molte volte prima della definitiva distruzione. In quest’ambito, secondo Montalbetti, l’Elba con la raccolta di 8,5 Kg anno/abitante si pone in prima posizione fra le isole minori italiane, con la concreta possibilità di arrivare a 10 Kg collocandosi così fra i primi posti in campo nazionale. 

Terzo relatore è stato Stefano Leoni, di Fondazione Sviluppo Sostenibile, che ha posto subito in evidenza la non buona gestione dei rifiuti nel nostro paese che, soprattutto a causa del meridione, ci procura una multa europea di 80 milioni l’anno che, salvo miglioramento dell’organizzazione del riciclaggio entro tre anni, potrebbe trasformarsi in ulteriori sanzioni. 

L’ultimo a relazionare è stata Renata Laura Caselli, dirigente Settore Politiche Ambientali Energia e Clima Regione Toscana. Il funzionario ha richiamato l’attenzione su come l’economia circolare sia al centro dell’interesse della Regione che la ha già inserita nel piano di gestione rifiuti e bonifiche adottato nel 2014. 

L’obiettivo, definito molto ambizioso dalla stessa relatrice, è di portare in Toscana entro il 2020 la raccolta differenziata al 70% e al 10% il conferimento in discarica: in quest’ambito un significativo esempio è l’istituzione di numerose fontanelle attingendo acqua alle quali si riduce notevolmente l’uso di bottiglie di plastica. 

La conclusione della relatrice è stata una nota positiva con cui essa ha fatto rilevare come all’Elba si sia registrato negli ultimi quattro anni un notevole incremento nella raccolta differenziata con particolare riferimento a quella della carta. 

Sono seguiti gli interventi del pubblico fra i quali quello del sindaco di Marciana Anna Bulgaresi centrato soprattutto sugli inerti, del sindaco di Porto Azzurro Luca Simoni che ha evidenziato le difficoltà in questo ambito del suo comune che è fuori da ESA, di Paolo Gasparri ex dirigente ISPRA che ha proposto l’utilizzo del contributo di sbarco per il miglioramento di raccolta e riciclaggio, di Walter Bresciani Gatti collaboratore ESA che ha riferito sullo smaltimento delle posidonie, ed infine di Francesco D’Anselmi direttore della casa di reclusione di Porto Azzurro che ha riferito in particolare sull’attività della falegnameria del carcere dove il truciolame viene raccolto e destinato alla produzione di pellets. 

Nel suo intervento conclusivo Gabriella Solari ha informato dell’intenzione di ESA di proporsi come gestore unico per l’Elba allo scopo di operare con le stesse modalità su tutto il territorio.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La 48enne di Milano scomparsa a Procchio il 14 Agosto dopo essere stata ritrovata dopo oltre un giorno di ricerche si trova in ospedale a Grosseto
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Attualità

Cronaca