comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 18°30° 
Domani 18°32° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 09 luglio 2020
corriere tv
Il lieto fine di Juniò, dopo l'abbandono in Libia ritrova la mamma e la sorellina

Attualità sabato 14 novembre 2015 ore 09:43

Terra sulla spiaggia, il Consorzio si giustifica

Il Consorzio di Bonifica 5 Toscana Costa fornisce la propria versione dei fatti riguardo allo scarico di terra sul litorale di Marina di Campo



CAMPO NELL'ELBA — A due giorni di distanza dal pasticcio che ha visto lo scarico di terra sulla spiaggia di Marina di Campo, poi prontamente rimossa e la conseguente presa di posizione della Provincia, il Consorzio di bonifica fornisce la sua versione dei fatti:

"Il Consorzio ha operato progettando un intervento il cui obbiettivo era quello di ripristinare la piena funzionalità del corso d'acqua (il fosso del Bovalico, ndr) il quale presentava un accentuato insabbiamento tale da incrementare il rischio idraulico dell'abitato di Marina di Campo a causa della riduzione della sezione di deflusso del fosso stesso. 

La progettazione è stata preceduta da una accurata indagine delle sabbie esistenti al fine di poterle reimpiegare nel ripascimento della spiaggia di Marina. Il progetto di sistemazione del fosso Bovalico, dopo un lungo iter burocratico, ha ricevuto parere favorevole da tutti gli enti coinvolti nella conferenza dei servizi del 30 Ottobre 2014 (Comune, Provincia, Soprintendenza Beni Ambientali, Capitaneria di Porto e Arpat)". 

"Il progetto - spiegano dal Consorzio - prevede che le sabbie escavate dal fosso Bovalico siano: vagliate preventivamente e le impurità ed i materiali non utilizzabili trasportati a discarica e poi collocate sull'arenile nel modo seguente: scavo e accantonamento in loco di un primo strato di sabbia esistente sulla spiaggia, stesura della sabbia proveniente dal fosso Bovalico, ricopertura con la sabbia della spiaggia precedentemente e momentaneamente accantonata e sua sistemazione/regolarizzazione".

Questa la premessa prima di affrontare il caso concreto che ha interessato grande parte dell'opinione pubblica elbana: "Nella giornata di giovedì circa 30 mc. di materiale sono state collocati dalla ditta esecutrice sulla spiaggia, tale attività è stata immediatamente sospesa e contestualmente rimosso il materiale di concerto con il Comune di Campo nell'Elba, valutando il fatto che il materiale sabbioso presentava un colore più scuro di quello presente nella spiaggia di Marina ed una componente più fine e terrosa, che lo rendevano ancora non idoneo ad essere collocato sulla spiaggia, secondo le procedure e modalità previste nel progetto. 

Lo stato dei luoghi è stato quindi ripristinato, immediatamente, nel tardo pomeriggio. Il Consorzio quindi è intervenuto tempestivamente, di concerto con il Comune, per rimuovere i materiali depositati sulla spiaggia e non ritiene di aver contravvenuto ad alcuna autorizzazione della Provincia". 

Il Consorzio commenta poi la decisione della Provincia di bloccare i permessi per i lavori: "Valuteremo nei prossimi giorni il da farsi rispetto al provvedimento della Provincia che, di fatto, non sospende i lavori sul Bovalico ma l'autorizzazione alla stesura sulla spiaggia. I lavori di sistemazione del corso d'acqua riprenderanno regolarmente. Considerato, quindi, che lo stato dei luoghi è stato immediatamente ripristinato ed il materiale riportato nell'area di cantiere, ci meraviglia la sollecitudine con cui ha operato, in questo caso, la Provincia. 

La Provincia, infatti, conosce bene lo spirito del lavoro che ogni giorno il Consorzio porta avanti, nell'ambito della difesa del suolo con particolare riferimento alle tematiche ambientali, di concerto con tutte le istituzioni locali, Provincia compresa. Esempio di questi ultimi giorni la concertazione degli interventi di somma urgenza sull'evento calamitoso del 28 ottobre per i quali il Consorzio è stato incaricato dalla Provincia per l'esecuzione di sei interventi di somma urgenza nei Comuni di Bibbona, Campiglia M.Ma e Piombino. 

Noi crediamo che il territorio elbano abbia una grande necessità di lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria dei corsi d'acqua: queste opere importantissime di prevenzione del rischio idraulico vedranno sempre disponibile il Consorzio nel rispetto dei progetti approvati e delle normative vigenti con la volontà di operare, in modo concreto, per l'ambiente e la tutela del territorio".



Tag
 
Orario voli Silver Air Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Attualità