comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 18°30° 
Domani 18°32° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 09 luglio 2020
corriere tv
Il lieto fine di Juniò, dopo l'abbandono in Libia ritrova la mamma e la sorellina

Attualità lunedì 11 aprile 2016 ore 11:51

Stagionali, ora c'è la proposta di legge

Il momento della consegna della proposta di legge (da sx: Giovanni Cafagna, Andrea Meo)

Depositata oggi la proposta di legge di iniziativa popolare per il contributo Naspi. Cafagna: "Non ci fermeremo, cambieremo la norma sbagliata"



CAMPO NELL'ELBA — Parte ancora dall'Elba una nuova battaglia nella guerra che i lavoratori stagionali stanno conducendo contro la legge che dimezza il contributo di disoccupazione.

Alle 11 di questa mattina infatti Giovanni Cafagna, fondatore del gruppo Facebook Lavoratori Stagionali, e uno leader di un movimento che coinvolge decine di migliaia di lavoratori in tutta Italia, ha consegnato ufficialmente al segretario comunale di Campo nell'Elba, Andrea Meo, la proposta di legge di iniziativa popolare che punta a restaurare l'integrità del contributo.

Parte ora quindi il conto alla rovescia: la proposta di legge dovrà raccogliere 50mila firme entro il 22 settembre per poter approdare in Parlamento. Il documento, dal nome "Istituzione della categoria dei lavoratori stagionali non agricoli e disciplina dell'assicurazione e retribuzione per l'occupazione stagionale" punta a stabilire un rapporto di uno a uno fra giorni lavorati e giorni di contributo.

"La nostra proposta - spiega Cafagna - ricalca lo schema della Naspi ma ha il vantaggio che invece di pagare la metà delle settimane lavorate a ogni settimana corrisponde una settimana di sussidio".

Tramite il gruppo è possibile avere i moduli da presentare in ogni Comune e avviare così la raccolta delle firme: "Ho già avuto decine di contatti - commenta - da persone in tutta Italia, questa è una battaglia che stiamo combattendo da nord a sud. Ma questo è solo un punto di partenza, la nostra è una lotta contro una norma sbagliata e che vogliamo cambiare".

Con la stagione turistica alle porte, molte strutture anche sull'isola apriranno i battenti a giorni, sono moltissimi i lavoratori, soprattutto più giovani, che entreranno nel circuito degli stagionali e che vedranno il proprio sussidio dimezzato rispetto al passato: "Questa iniziativa (che segue le manifestazioni a Roma dei mesi scorsi, ndr) serve anche per trovare una soluzione a chi comincerà a lavorare fra poco, se raccoglieremo tante firme il Governo non potrà ignorare il nostro movimento: siamo pronti a andare avanti e non ci fermeremo".

L'elaborazione della proposta di legge ha coinvolto una cinquantina di persone che, via social media, telefono e mail, hanno dato il proprio contributo fornendo idee e spunti per approdare al testo definitivo scritto da Carla Lotti e Riccardo Iovine: "Che ringrazio per l'impegno che ci hanno messo. Loro - continua Giovanni - e tutti quelli che ogni giorno contattano me o altre associazioni di stagionali in giro per l'Italia, credono in questo movimento e negli obiettivi che stiamo portando avanti".

Nel frattempo qualcosa si è mosso anche a Roma: "In Commissione Lavoro alla Camera - conclude Cafagna - è stato presentato da alcuni parlamentari PD una mozione per avere, anche per quest'anno, una proroga della Naspi. Questa iniziativa di legge popolare è un passo in più".

Per raccogliere le firme è necessario chiedere attraverso il gruppo Facebook i moduli da depositare in Comune dove poi ognuno potrà aderire alla proposta di legge.

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata



Tag
 
Orario voli Silver Air Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

Attualità