Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:50 METEO:PORTOFERRAIO12°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 23 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
A San Siro techno ad alto volume per coprire la festa Scudetto dell’Inter

Attualità mercoledì 29 luglio 2020 ore 16:01

Via vetro e lattine, orario ridotto dei locali

bottiglie rotte
Foto di repertorio

Lo stabilisce un'ordinanza del sindaco Davide Montauti per tutelare l'incolumità pubblica. Il divieto riguarda gli spazi pubblici



CAMPO NELL'ELBA — Il sindaco di Campo nell’Elba, Davide Montauti, ha emanato un’ordinanza con nuovi provvedimenti a tutela dell'incolumità pubblica validi fino al 31 agosto 2020. L’ordinanza contiene “il divieto di utilizzo da parte di chiunque di bottiglie e bicchieri di vetro e nonché lattine per il consumo di bevande sulle aree pubbliche o aperte al pubblico”. 

L'ordinanza stabilisce anche l’obbligo “per gli esercenti che somministrano bevande in vetro o lattine o che per la natura del loro pubblico esercizio utilizzano bicchieri o contenitori di vetro nell’ambito della loro attività, di vigilare affinché tali contenitori non siano portati al di fuori dal locale o delle eventuali pertinenze”. 

A questo si aggiunge il divieto di abbandono sulla pubblica via, al di fuori degli appositi contenitori per la loro raccolta differenziata, di bottiglie e bicchieri di vetro, lattine od oggetti che per loro natura possono frantumarsi cerando potenziali pericoli per la pubblica incolumità. I divieti per questi contenitori o altro materiale rigido entrano in vigore dalle ore 24 alle 7 di ogni giorno. 

Il sindaco ha stabilito anche la chiusura delle attività dei pubblici esercizi e degli esercizi commerciali dalle ore 2 alle 6,30.

“Proprio in questo periodo dell’anno – si legge nell’ordinanza – a stagione turistica avanzata e vicina al suo culmine, si registra un sensibile aumento del numero dei frequentatori dei locali pubblici, degli esercizi commerciali e delle aree comunque aperte al pubblico, particolarmente in orario serale e notturno”. 

Da qui la necessità di intervenire con misure “atte a scoraggiare la formazione – si legge ancora nell’ordinanza – di aggregazioni notturne di persone, in considerazione dell’esigenza di tutelare la salute pubblica, certamente esposta ad un maggior pericolo per effetto dell’inosservanza delle prescrizioni relative al distanziamento sociale e del mancato utilizzo dei dispositivi di protezione individuale”. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno